Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Mai più ho pronunciato il tuo nome senza che..." di Rossella Porro

Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati

35
postato da , il
Il tuo silenzio mi ha indotto a pensare di aver detto o fatto qualcosa di sbagliato.
Questi giorni stavo leggendo alcune frasi e commenti su "P e P", il mio spero che non faccia rimanere male qualcuno, non vuole essere affatto una critica, ma solamente quanto mio malgrado ho constatato.
Penso che ognuno di noi possa liberamente esprimere il proprio parere e voto, non a tutti possiamo piacere.
L'importante che il tutto rientri nella buona educazione, nel rispetto per la persona e nella moderazione e che sia infine totalmente esclusa la volgarità.
Questo sito ha il nome di Pensieri e Parole, credo che questo dica tutto.
L'importante penso che sia conoscere il PENSIERO, LE ESPRESSIONE  E LE PAROLE DI TUTTI.
Non conta se qualcuno rimane nell'anonimato ma ciò che cerca di dire, di trasmettere.
Non dovrebbe essere un pretesto per nessuno per escludere, attaccare ed in alcuni casi addirittura offendere.
Potrebbe anche essere che gli manchi il coraggio di mostrarsi, ma potrebbero esserci anche altri motivi accettabili o no, non importa.
Mostrarsi cambierebbe il suo pensiero e ciò che scrive?
Potrebbe anche accadere il rovescio della medaglia non poter esprimere liberamente quello che si pensa.
Non credo che "Pensieri e Parole" sia riservato a pochi Eletti.
Dovremmo accettare i pareri, i commenti, i voti e farci un autocritica se meritano di essere da parte nostri considerati vabbene altrimenti lasciano lo spazio che trovano.
Non siamo affatto obbligati ad ascoltarli.
Ma come dicevo, quello che non apprezzo è usare un mezzo di comunicazione rivolto ad un enorme pubblico, come strumento di trasmissione delle proprie ire, esagerazioni, volgarità e di malcostume.
Credo invece che dovrebbe essere fonte di comunicazione delle proprie conoscenze, esperienze e pensieri.
Ti assicuro che questa mia esternazione non è affatto rivolta a te Rossella ma a qualcun altro.
Scusami se ho approffitatto della tua frase per scrivere, ma mi rifacevo ad un tuo vecchio commento nel quale dicevi di ODIARE LA PERFEZIONE E AGGIUNGO I PERFETTINI, I SANTONI, O LA VECCHIAIA SAGGIA.
ODIO ANCH'IO TUTTO QUESTO PERCHE' NON ESISTONO E CERCANO IN TUTTI I MODI DI FARCI CREDERE CHE ESISTONO,
Ciao
a presto Rossella e scusami di nuovo
34
postato da , il
NO...SEMPLICEMENTE CONCORDAVO CON IL TUO PENSIERO:)
33
postato da , il
credo di essere stato pesante.
scusami
32
postato da , il
No Rossella non dico questo che si ride sulle sofferenze degli altri era una esagerazione la mia per spiegarmi meglio.
Ma ho la sensazione almeno per quannto mi è capitatonon so ma è come se non ci si rende conto quando si fa male a qualcuno, non perchè non si è in grado.
Rossella ad esempio la tua collega che motivo avrebbe si essere scorbutica nei tuoi confronti? cosa c'entri tu con le sue sofferenze? perchè prendersela con te in fonfo penso che questo potrebbe farti stare male.
Forse se lei provasse ad avvicinarsi a te oppure a proporsi diversamente nei tuoi confrontilei potrebbe ottenere avere molto sopratutto per se stessa non credi?
E' questo che volevo dire.
La beffa che mi riferisco io è un'altra non è il deridere delle disgrazie degli altri non è quello.
Provo a spiegarmi meglio.
faccio un esempio affrontare una causa mettiamola legale con tutte le prove e i testimoni a tuo favore, poi ti trovi il verdetto contro e a sostenere tutte le spese istruttorie e legali compresi di quelli  che per te sono e sei straconvnto che sono colpevoli.
Tu questo come lo chiami?
Hai ragione tu TUTTI ABBIAMO SOFFERTO MA TUTTI SIAMO DIVERSI.
Ognuno di noi ha una reazione diversa nei confronti delle sofferenze.
Rossella tu mi sorprendi molto e positivamente, trasmetti una tranquillità interiore e sono certo che ne possiede tanta e rimango stupefatto a guardare la tua foto sembri una ragazza e rimango estasiato difronte a tanta tranquillità interna.
Non so forse mi sbaglio ma di certo mi sorprendi.
31
postato da , il
STO SEMPLICEMENTE dicendo che non credo di avere mai incontrato la beffa nella mia vita....e mi è difficile immaginare che ci siano persone che ridano del dolore degli altri....."solo chi non ha conosciuto il dolore può ridere di chi soffre" e non credo esista uomo che non abbia mai conosciuto il dolore....

Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati