Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori frasi di Charles Bukowski

Poeta e scrittore, nato lunedì 16 agosto 1920 a Andernach (Germania), morto mercoledì 9 marzo 1994 a San Pedro, Los Angeles, California (Stati Uniti d'America)
Questo autore lo trovi anche in Poesie, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

- Odi le persone, in generale? - No, anzi direi il contrario. Però odio la massa. La massa è merda, e più grande è la massa, più la merda. Immagina dodici uomini in un bar che bevono scherzano. Ma prendi ciascuno di questi uomini da solo, ascolta ciò che ha da dire, capisci ciò che lo disturba... e hai un essere umano unico.
Composta venerdì 21 marzo 2014
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Andrew Ricooked
    Non avevo interessi. Non riuscivo ad interessarmi a niente. Non avevo idea di come sarei riuscito a cavarmela, nella vita. Agli altri, almeno, la vita piaceva. Sembravano capire qualcosa che io non capivo. Forse ero un po' indietro. Era possibile. Mi capitava spesso di sentirmi inferiore. Volevo solo andarmene. Ma non c'era nessun posto dove andare. Il suicidio? Gesù Cristo un'altra faticata. Avevo voglia di dormire per cinque anni di fila, ma non me lo permettevano.
    Composta giovedì 21 gennaio 2010
    Vota la frase: Commenta
      La monotonia, un lavoro fisso che non portava a niente, anime che cercavano altre anime per sfuggire ad imbarazzanti silenzi ed una città senza stimoli che cercava di camuffare la noia dietro falsi sorrisi, musica assordante e belle gambe inavvicinabili. Niente di buono. Ma era incredibile come la gente riusciva ad adattarsi.
      Composta mercoledì 1 maggio 2013
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: Vincenzo Cataldo
        C'è abbastanza perfidia
        odio violenza assurdità
        nell'essere umano medio
        per fornire qualsiasi esercito
        in qualsiasi giorno
        e i migliori assassini
        sono quelli che predicano contro
        e i migliori a odiare
        sono quelli che predicano amore
        e i migliori in guerra
        sono quelli che predicano pace.
        Attenti agli uomini comuni
        alle donne comuni
        attenti al loro amore
        il loro è un amore comune
        che mira alla mediocrità
        ma c'è il genio nel loro odio
        c'è abbastanza genio nel loro odio
        per uccidere chiunque.
        Non volendo la solitudine
        non concependo la solitudine
        cercheranno di distruggere
        tutto ciò che si differenzia da loro stessi.
        Non sapendo creare arte
        non capiranno l'arte
        considereranno il loro fallimento come creatori
        solo come fallimento del mondo
        non essendo in grado di amare pienamente
        crederanno il tuo amore incompleto
        e poi odieranno te
        e il loro odio sarà perfetto
        come un diamante splendente
        come un coltello come una montagna
        come una tigre come una cicuta.
        La loro arte più raffinata.
        Il genio della follia.
        Composta domenica 25 settembre 2011
        Vota la frase: Commenta