Area Riservata
poesia postata da: Giulio Micheletti, in Poesie (Poesie vernacolari)

la parola col significato

Mobbing, stoking, ma che stamo a di amico mio.
Tornamo a parla come na vorta,
quanno i problemi c'avevano un nome e
s'affrontavano con ragione.
Ora li chiamamano in modo strano ma de risveli ce ne fregamo. Si è vero che er male è universale
ma non me poi condanna se io er significato de sti infamie non l'ho assorbito. Me condanni con fervore se io a quello jo detto che
è un frocione, ma me assolvi dal clamore se je dico omosessuale.
Tutto questo ancora non l'ho capito e resto sbalordito quanno al telegiorale er pedofilo de turno non è stato
convertito con na pena esemplare.
Le attenuanti c'hai portato non ponno elude na sentenza,
vacce tu amico mio a di a quer regazzino
che lo sgarbo che ha subito è stato già assorbito.
Assorbito velocemente intanto non è niente, e l'umano non se risente.
Tu lettore non fraintende io sto a di de non fomenttatte pe na frase che ho toppato, n'aggettivo c'ho sbajato:
Ce lo sai so ignorante e sti nomi tutti novi me confonnono le ragioni
de capi perche' na pupetta su na strada desolata è chiamata na gran puttana.
E quel vestito che se ferma con la macchina accostata me lo chiami gran signore.
Così me fai capi che a sto monno nulla è cambiato.
Che l'omo forte e rispettato a me che so un cojone ma sempre rivortato,
rivortato è un ufenismo, volelo di che m'ha sodomizzato.
E adesso gran censore m'hai capito se te dico, che er fjo mio se so inculato?
8.00 in 2 voti
Composta
venerdì 26 ottobre 2012
Riferimento:
contro la pedoflia e e l'ipocrisia del mondo


Invia il tuo commento
8.00 in 2 voti
Riporta qui sotto i tre simboli che vedi

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti