Virgilio

Poesie anonime


Scritta da: Andrea Antonioli
in Poesie (Poesie anonime)
Resterai immobile
non riuscirai a parlare
qualsiasi cosa accada non avere paura, rimani lucida
riesci a vedere il mare?
Guarda quel movimento infinito
il senso di libertà e amore
nel suo rumore così dolce
e così dannatamente forte
riuscirai per un solo istante
a credere che sia tutto possibile?
Resterai immobile
e lo guarderai
lo guarderemo insieme
e come lui all'infinito punteremo.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Simone Ciribelli
    in Poesie (Poesie anonime)

    Le persone

    Le persone si ubriacano di apparenza
    quando dovrebbero rincorrere l'essenza,
    avare di principi e valori
    son come nelle fogne i roditori.

    Le persone incatenate dalla loro ipocrisia,
    se la verità fosse ossigeno morirebbero d'asfissia,
    di sincerità fan la fame
    son mosche sul letame.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Simone Ciribelli
      in Poesie (Poesie anonime)

      Vorrei

      Vorrei poter andare in apnea col tuo respiro,
      accarezzarti la folta chioma
      non lasciando alcun sospiro,
      e sentir solo il tuo aroma.

      Vorrei poter sulla tua pelle giacere
      come d'autunno le foglie sbiadite
      e in un groviglio di arti rimanere
      restando con le parole incustodite.

      E invece riempio di tristezza ogni mio verso,
      incastonato nel mio cuore disperso,
      che sa di perdere invano il tempo
      con te, che per me sei muraglia di cemento.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: occhigialli
        in Poesie (Poesie anonime)

        Mattino

        Svegliarsi con il cinguettio dei passeri.
        Dal sonno alla veglia
        cullati da dolci note
        scritte su un pentagramma che
        si liberano nell'aria.
        l'eco le trasporta, facendole
        rimbalzare contro i muri delle case.
        Alzare le pesanti palpebre,
        lasciare il mondo dei sogni,
        dove tutto è possibile,
        rifugio dalla realtà.
        La gioia nel cuore, negli occhi,
        Un altro giorno,
        un nuovo giorno,
        dove speranze e certezze si accavallano
        in un susseguirsi di avvenimenti.
        Tutto cambia,
        il nuovo diventa vecchio in un sospiro
        e il vecchio diventa nuovo
        e si rincomincia fino alla fine
        dei giorni.
        Composta martedì 14 luglio 2015
        Vota la poesia: Commenta