Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Cristiano Qualsiasi
in Poesie (Poesie anonime)

Parole di uno Studente schiacciato dalla Scuola

Ed è questo il motivo, il gran sentimento che si percuote nella mia testa
e nel mio cuore esplode
e impavido e fiero si ribella all'ode comune,
all'ode delle genti comuni,
che non sanno, che non fanno.
Questo è il motivo di tanto silenzio, di tanta rabbia,
non ci sto!
Dovessi restare solo!
Non ci sto, a tante, schiaccianti, bramose e grigie parole,
finti insegnamenti.
Sono libero,
io penso, io sento, io esigo.
Composta martedì 24 gennaio 2017
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Giuseppe
    in Poesie (Poesie anonime)

    Natale

    Il cielo ha colore di perle
    sugli alberi aghi di ghiaccio
    scintillano luci dell'alba,
    lo sguardo pietoso diffonde
    scolpito dai segni del gelo
    la donna accostata ai carrelli.
    Silenziò tra fronde di abeti
    nel pallido giorno che filtra
    sul grande parcheggio,
    si sfalda nell'aria la neve,
    ondeggiano fiocchi smarriti,
    carezzano il viso e i capelli
    intrisi di lividi e neve,
    la donna accostata ai carrelli
    coperta di stracci
    ha voce pietosa che insiste,
    le mani imbottite di stracci,
    la gente che passa non vede
    le lacrime sotto la fronte.
    La gente che esce non sente
    la donna che dice: È Natale!
    Vota la poesia: Commenta