Poesie di Salvatore Orefice

Nato martedì 16 febbraio 1960 a Sessa Aurunca (Ce)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi.

Scritta da: Salvatore Orefice

Sonetto, baci e... condimento

Ti sorprenderò con un bel sonetto
ti sbalordirò prima della festa
per te lo farò giuro lo prometto
perché sei per me, bella dolce onesta

Musicalmente non sarà perfetto
inutile parlar di quel che resta
solo sul sentimento ci scommetto
d'altronde sono piccolo apprendista

Sarà con i miei baci e le carezze
con l'aggiunta di sguardi ed effusioni
un pizzico di sano condimento

Sarà, per tutte le mie tenerezze
e per merito di mille attenzioni
che completerò il componimento.
Salvatore Orefice
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Salvatore Orefice

    Dalla Finestra

    Dalla finestra di casa
    il mio sguardo si posa
    su giochi tumultuosi,
    rincorsi per strada
    da torme di bimbi.

    Nel vico imbronciato
    si sente l'odore del sugo,
    lo stesso da sempre,
    noto le solite case,
    dagli stessi stinti colori.

    Nulla sembra cambiato,
    cosi da tempo remoto
    da quando son nato,
    tutto uguale, tutto fermo,
    ed ogni volta resto incantato.

    Ho un rammarico solo,
    quello di non aver alzato
    al cielo i miei occhi,
    avrei potuto osservare
    nel blu, i giorni volare.
    Salvatore Orefice
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Salvatore Orefice

      Pagine

      Sollevate
      da un vento leggero
      foglie d'autunno
      Tratteggiano in cielo
      Paesaggi dai tenui
      Colori  pastello.  

      Tiepido il sole
      vuole coi suoi raggi
      distogliermi
      da un'attenta lettura,
      sembra quasi
      voler salutare
      strizzando l'occhietto.  

      Non mi faccio
      ammaliare
      ancora c'è luce, tiro
      un sospiro di sollievo
      tranquillo riprendo
      ascorrere le pagine
      dell'ultimo capitolo.
      Salvatore Orefice
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di