Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Silvana Stremiz

Andiamo

Ho nascosto le mie mani
in un capotto nero.

Penso alla tua vita,
al dolce piacere
di chi ti incontra.

Alla vita,
alla giornata
spruzzata dal sole...

Penso dove tu
possa essere oggi...

Le mie mani vivono
dei brividi amari.

Oggi ti accompagno a passeggio,
voglio portarti
a raccogliere un fiore
per il tuo diario.

Voglio passeggiare con te,
fare assieme
l'inventario delle nuvole.

Lo so che tu
non ci sei,
ma io vivrò con te
ogni giorno,
e ogni giorno
raccoglieremo un fiore
per il tuo diario, per te,
per il tuo lucente sorriso.
Andiamo...
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Silvana Stremiz

    Silenzio

    Silenzio
    Ho visto il silenzio
    in notti nere,
    in macchie di sangue,
    in lampi di sole brucianti.

    Ho visto la morte
    correre sul filo,
    colpire la luce di occhi bambini,
    di cuori innamorati,
    di gambe traballanti di vite vissute.

    Ho visto la morte
    in gocce di rugiada
    cadere dal cielo.

    Ho visto il silenzio,
    padrone del nulla,
    in cieli pieni di stelle,
    in cuori aridi e soli.

    Ho visto il silenzio
    parlare con il suo specchio,
    per distruggere il suo
    triste destino di morte.

    Ho visto il mio sorriso illuminarsi
    per poter aiutare la vita
    di un silenzio triste e solo...

    Sorridi anche tu,
    aiuta la vita.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Silvana Stremiz

      Foglie d'autunno

      Polvere, tanta polvere
      sulla pelle,
      tante foglie
      sul prato d'autunno.

      Sospiri, ansie,
      fremiti d'amore,
      paure inventate
      da ombre di foglie,
      da rumori
      di passeri nei nidi.

      Un cuore che sogna
      di diventare un'ancora,
      un molo sicuro ed eterno.

      Un sogno
      di inventare un mare,
      una piccola
      e sola barca per due.

      Polvere, piccole foglie,
      cadute piano per non mettere
      paure in tanti cuori.

      L'amore
      non vive di paure,
      per l'amore
      non c'è mai l'autunno.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Silvana Stremiz

        Guscio di noce

        Guscio di noce
        Amo
        le piccole cose,
        adoro
        quando pronunci
        il mio nome,
        impazzisco
        quando dividiamo
        un caffè assieme.

        Il mio cuore
        freme di gioia,
        quando
        i tuoi occhi gentili
        accarezzano i miei.

        Abito
        nella casa della felicità quando
        ti vedo coccolare un fiore, cerchi
        un quadrifoglio per donarmelo.

        Con te vesto
        sempre abiti di gioia,
        frequento,
        sempre e solo,
        attimi di gioia.

        Mi bolle
        il cuore di sorrisi
        quando vari
        il tuo guscio di noce
        in una pozzanghera,
        e mi sfidi
        con i tuoi grandi soffi,
        in una regata
        all'ultimo sangue.

        Non posso
        che amare il mondo
        quando tu lo vivi,
        quando tu lo ami.

        Ma vedrai amore mio
        che, prima o poi,
        riuscirò
        a battere il tuo guscio,
        soffiando sulle vele
        della felicità.
        Vota la poesia: Commenta