Hai tatuato tutto di te stessa
come una campionessa

tutte la mia pelle ne è piena
il tuo inchiostro mi scorre in vena

maledetta, ti odio per questo
ma ti amo per tutto il resto
ed è per questo

mi sento come un pazzo
in un mondo del cazzo

sono pieno di odio amore
dentro provo solo un gran dolore

che non se ne vuole andare via
non lascia in pace l'anima mia

perché devo essere punito
per ogni mio bacio servito

anche ora sono in camera a piangere
nella mia testa, di là ti sento ridere

per quella battuta di Panariello
che maledetto bastardo il mio cervello

che mi fa ricordare queste cose
sono incastrato tra mille rose

belle e pungenti come te
non riesco a giocare le mie carte

inerme totalmente sono
fragile come un gelato al cono

vorrei prendere il volo
in questo silenzio, mi sento solo

l'unica speranza che mi si prospetta
è quella di farmi a fette.
Pablitos Los Sconditos
Vota la poesia: Commenta
    Sappi solo questo di me
    è solo una cosa, che inutile sembra
    ma talmente grande è
    che surclassa tutto ciò che esiste.
    Sappi che in tutte le mie incertezze
    sopra tutti i miei dubbi
    oltre ogni domanda che si pone dinnanzi alla mia vista,
    di una cosa sono certo come certa è la morte
    sappi che per me
    niente, per me niente raggiungerà mai
    quel che hai valso in me
    sappi che per questa inutile cosa
    ti potrai sempre fidare,
    anche non ti dovessi più amare
    questo resterà in me più di ogni altra cosa
    che in vita si possa vivere
    sappi che niente sarà...

    ... te.
    Pablitos Los Sconditos
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di