Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Ludovico Ariosto

Poeta e commediografo, nato martedì 8 settembre 1474 a Reggio nell'Emilia (Italia), morto giovedì 6 luglio 1533 a Ferrara (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi.

Scritta da: Silvana Stremiz
Tosto che 'l ladro, o sia mortale, o sia
una de l'infernali anime orrende,
vede la bella e cara donna mia;
come falcon che per ferir discende,
cala e poggia in un atimo, e tra via
getta le mani, e lei smarrita prende.
Ancor non m'era accorto de l'assalto,
che de la donna io senti' il grido in alto.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Silvana Stremiz
    Così dice egli, e torna al suo destriero,
    e di quella animosa si fa guida,
    che si mette a periglio per Ruggiero,
    che la pigli quel mago o che la ancida.
    In questo, ecco alle spalle il messaggero,
    ch': - Aspetta, aspetta! - a tutta voce grida,
    il messagger da chi il Circasso intese
    che costei fu ch'all'erba lo distese.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Silvana Stremiz
      E poi ch'al fin le parve esserne chiara,
      gli disse: - Cavallier, datti riposo,
      che ben può la mia giunta esserti cara,
      parerti questo giorno aventuroso.
      Andiam pur tosto a quella stanza avara,
      che sì ricco tesor ci tiene ascoso;
      né spesa sarà invan questa fatica,
      se fortuna non m'è troppo nemica. -
      Vota la poesia: Commenta