Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Giuseppe

Anno nuovo

L'anno che passa
si presenta
come un vecchio
condannato a morte
per sopraggiunti
limiti di età.
L'esecuzione
che coincide
coi festeggiamenti
del nuovo re
chiama a festeggiare
tutta la moltitudine
del regno.
L'anno che viene,
vecchio già di un giorno
più del vecchio,
entra nella stanza della vita
come un bambino
pieno di speranze.
Sulla strada affollata
s'incammina
di luci, di peccati
e segue l'ombre
di questi tempi.
Si ritira negli angoli
appartati
senza una candela
per sognare.
Composta martedì 29 dicembre 2015
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Giuseppe

    Buon Natale

    Lo strascico di tempo
    corre nello spazio
    seminato di stelle,
    incontra
    a questo lasso
    di dicembre
    la cometa
    che illumina la stalla
    e rispecchia
    la povertà.
    La luce si dirada
    come il suono
    di un campanile
    spento di campane
    sui peccati e l'orrore.
    Mi trascina l'eco
    del pensiero
    sulle luminarie
    delle città redente
    a questi tempi
    dove soffia ancora
    dopo venti secoli,
    il vento dei palazzi
    sui muri diroccati
    delle periferie.
    Composta giovedì 24 dicembre 2015
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Giuseppe

      Cocci di riflessi

      Questo sole dolce
      di Novembre
      versa barili d'oro
      sugli alberi,
      tra le fiorite aiole
      trovo fiori d'autunno
      e qualche rosa,
      voglio regalarti una collana
      di gemme di parole.
      Ora il sogno ha bussato
      la tua porta,
      sento dagli spiragli
      la tua voce
      dolce che incanta
      tutta la notte è facile sognare.
      Il tempo passa in fretta.
      Ora l'alba carezza le tendine
      con un filo di voce,
      il sole spunta,
      spolvera la nebbia,
      mi sorprende in cammino
      in equilibrio
      sopra un filo teso
      tra due sogni
      dietro falde di nuvole,
      trasparisce cocci di riflessi
      cui mi aggrappo
      per non precipitare.
      Composta venerdì 13 novembre 2015
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Giuseppe

        Posso morir d'amore

        Nemmeno nei sogni
        si può trovare amore
        quando il progetto
        è aggredito
        da mutevoli note di poesia.
        Navigando per isole incantate
        mi son lasciato spingere
        dal vento
        nella foga di correre
        ho postato
        sulla cima del sogno
        un solo grano
        l'impatto con lo scoglio
        è stato forte
        perciò la barca illecebra
        è affondata
        così mi trovo muto
        in mezzo al mare
        l'isola è lontana
        posso morir d'amore.
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Giuseppe

          Sei nel mio cuore

          Il mio pensiero ha una porta segreta
          e un passaggio che arriva fino al cuore.
          Nei momenti di tristezza
          la porta si spalanca e tu accorri.
          Entri in punta di piedi
          sento le tue carezze,
          mi accompagni
          quando la solitudine mi assale.
          Mi sembra di vederti quando spieghi
          con la forza del cuore i tuoi pensieri,
          le ore della notte
          cullano l'onde della sonnolenza
          sento il tuo sorriso che mi guarda,
          mi porta a coltivare versi belli,
          slaccio il velo sottile che ti copre,
          l'attimo esplode sulla pelle nuda...
          dolce restare avvolto
          nel sussurro pacato dell'amore.
          Vota la poesia: Commenta