Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Giuseppe Bartolomeo

Professore di lingue, nato venerdì 27 agosto 1943 a Cirigliano (MT) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Frasi per ogni occasione e in Proverbi.

Scritta da: GIUSEPPE BARTOLOMEO

Il mio paese

Sono nato in un paese di montagna
dove l'acqua scorre
e pascolano gli armenti.

Il mio è un paese del sud,
dove la vita si pesa col pane
e la zappa ha colore di zolle.

I muri scalcinati e le strade
hanno il sapore di casa.

È il paese dove scorre uguale
la vita dei secoli andati.

Nel paese nasce
il canto del giorno
nell"unica piazza
in attesa pane.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: GIUSEPPE BARTOLOMEO
    Ti ho lasciato un ricordo
    lungo il sentiero del pozzo.
    È inutile dirti addio.
    Nelle tue mani c'è l'acqua
    nei tuoi occhi il futuro
    nella tua voce il mistero.

    Camminiamo ancora insieme
    bruciamo il nostro giorno
    nel fuoco della memoria.
    Il sole chiuderà le ferite
    la luna guiderà il dolore
    la figlia verrà un domani
    con ceste di stelle in amore.

    Camminiamo ancora insieme.
    Le nuove nozze non sono lontane
    i fiori si aprono nel nostro giardino
    la pioggia salta di allegria.

    Non guardare le mie mani vuote,
    non temere l'azzurro degli occhi.
    Ormai è nata la speranza
    in questa aurora colma di colori.

    Camminiamo sempre insieme:
    sarà questo il nostro matrimonio.
    Composta domenica 30 gennaio 2011
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: GIUSEPPE BARTOLOMEO

      Camminiamo insieme

      L'amicizia di ieri è l'amore di oggi.
      Camminiamo insieme senza frontiere
      con un limite segnato negli occhi.
      Siamo come le vecchie montagne
      specchiandosi nella propria pianura.
      Dove andiamo noi due
      con un fiore nelle mani?
      Chi suonerà la musica delle nozze
      con note nostrane?
      L'aurora ci chiama alla vita
      nel bacio del giorno.
      Cammineremo insieme
      fino al tramonto.
      La rosa rossa nata nel cuore
      non arricchisce il giardino.
      Ma il fiore nascerà dalla vita
      per abbellire il nostro cammino.
      Noi andiamo in due, Signore,
      per sbocciare in una stella.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: GIUSEPPE BARTOLOMEO

        Sotto quel balcone

        Quanto silenzio sotto quel balcone
        pieno di gerani rossi e bianchi
        accesi da un sorriso di fanciulla
        appena la mattina si affaccia.

        Il piccolo giardino è ancora muto
        quando il primo uccello lo saluta
        saltando da una rosa gialla oscura
        a una dalia con la sua farfalla.

        Sotto le foglie secche e umide
        si nascondono i sogni della notte
        mentre i sogni del giorno
        sono in agguato nella memoria.

        L'ultimo sguardo dietro i vetri
        saluta il giardino e i suoi colori
        portati negli occhi azzurri chiari
        di una fanciulla ancora in fiore.
        Vota la poesia: Commenta