Poesie di Giulia Guglielmino

Onicotecnica /estetista /ballerina
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Giulia Guglielmino

Stanca di quei sogni

Stanca di incontrarti di notte,
stanca di sognarti spesso,
stanca di sognarti adesso,
che più non voglio vederti...

Più non voglio viverti,
più nn voglio amarti
ne essere amata da te...
Più non voglio darti
niente di me.

Stanca di vedere che mi cerchi,
stanca di sentire che mi vuoi,
Stanca di udire ad ogni mio incubo
la lontana voce di quell addio
che non voleva essere tale... Infondo al cuore tuo.

Voce sconosciuta ormai.
Voce confusa.
Voce muta di una regola dettata dalla mente
e non dal cuore.
Voce dettata dalla gente che dentro non poteva vedere.

Cuore mio
che al risveglio del mattino duole.
Mille domande, zero risposte...
Mille sorrisi custoditi gelosamente,
donati, sinceri,
crollano come case di paglia
dopo un terremoto dii pochi secondi...

Ed è difficile concentrarsi solo sulle cose belle
per non pensare che un sogno in un'attimo
ti ha distrutto una dimora.
Giulia Guglielmino
Composta martedì 23 marzo 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Giulia Guglielmino

    Passato presente futuro

    Cammini lenta in una strada della periferia, deserta.
    Cammini a testa bassa, troppi errori.

    Ti bussa sulla spalla una mano del passato...
    Ti volti non indifferente.
    Con la mano tua togli la sua. Ti rigiri.

    Cammini lenta in una strada di periferia, affollata.
    Cammini a testa bassa, le lacrime come proiettili mirano i passi tuoi.

    Al tuo fianco una mano del presente sfiora il braccio che usi da scudo.
    Ti invita ad alzare intorno a te mille braccia che ti proteggano. Da tutti.
    Non ti fidi. Non perdoni.

    Cammini lenta in una strada di periferia, di nuovo deserta.
    Cammini a testa alta, attorniata da un muro che ti difende e non guardi indietro.

    Davanti a te qualcosa punta i tuoi occhi.
    Non ti tocca, né ti sfiora.
    Si insidia senza dolore nel sangue si scontra col cuore.
    È l'anima del futuro, ti travolge e ti stravolge.
    Giulia Guglielmino
    Composta giovedì 4 marzo 2010
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Giulia Guglielmino

      Come un Bacio Perugina

      Vorrei scartare il mio cuore come un Bacio Perugina...
      Vorrei poter togliere quella carta che non permette di vedere oltre.
      Vorrei poter leggere quella frase che si cela al suo interno,
      come fosse un consiglio
      perché so che l'unico consiglio è nascosto solo dentro di me...
      Giulia Guglielmino
      Composta martedì 5 gennaio 2010
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di