Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Gigliola Perin

Commerciante, nato domenica 25 ottobre 1970 a Valdagno (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Gigliola Perin
Cala la sera e sarà un'altra notte di solitudine. Solo un altro giorno che passa, conterò tutte le stelle come in questi giorni. Inutile litigare con un sonno che non vuol arrivare, meglio arrendersi al dolore, sperare che prima o poi il corpo sia così stanco da cedere. Sperare che questa notti passi, che il giorno scorra, e che quest'inverno nel cuore possa gelare per non sentire più nulla.
Composta venerdì 13 dicembre 2013
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Gigliola Perin
    Lei mi sovrasta.
    Lei illumina la mia notte.
    Guardala, mia dolce anima,
    è la stessa che accarezza il tuo viso.
    Senti il suo tocco e sogna.
    Ascolta il silenzio che circonda
    quel austero alone di magia.
    Il suo pallido chiarore nasconde
    il mio amore.
    Guardala,
    e questa notte regalaci un sogno,
    stringimi in un illusione.
    Sognaci in un palpito d'amore.
    Solo stanotte sogna
    che le nostre mani si tocchino
    e che quest'angolo di cielo
    sia ancora nostro.
    Composta giovedì 12 dicembre 2013
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Gigliola Perin
      Ho calcolato tutto nella mia vita.
      Quando mi sarei sposata,
      i figli che avrei avuto,
      il lavoro che avrei fatto.
      Ho calcolato tutto
      dimenticando che la vita
      non è un'equazione matematica,
      e l'imprevedibile è lì.
      Ho calcolato tutto.
      Nessun sogno,
      nessuna strada traversa.
      Ho calcolato tutto,
      fino a quando nel tiepido
      tepore di quel giugno lontano ho visto i tuoi occhi...
      avevo calcolato tutto.
      Tranne che mi sarei
      innamorata di te.
      Composta giovedì 12 dicembre 2013
      Vota la poesia: Commenta