Scritta da: Fiorella Cappelli

Cuore di Ghiaccio

La carne brucia
nel desiderio che l'accende
il respiro avanza profondo
sul corpo che si protende

Impronte di carezze
calcano la pelle
con un cuore di ghiaccio
che si diverte ribelle

ladro di emozioni...
lui non suda
e ti lascia l'anima svuotata
stracciata e nuda.
Fiorella Cappelli
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Fiorella Cappelli

    Un Cappuccio da Favola!

    Cammina nel bosco, spedita e sicura
    allegra, cantando e senza paura
    da sotto il cappuccio e stampato sul viso...
    rivela un dolce, largo sorriso!

    Aggira cespugli, salta un bel fosso
    la piccola, astuta, Cappuccetto Rosso!
    Ha occhi scuri e l'aria furbetta
    la nonna l'aspetta nella vecchia casetta

    incontrerà il lupo, nel bosco, è sicuro...
    e non ci sarà a proteggerla un muro!
    Falso e cortese, bugiardo... è palese
    per Cappuccetto saranno sorprese!

    Ma la storia voi già conoscete...
    non starò qui a narrar, già che sapete
    il lupo, la nonna, il cacciatore...
    il lieto fine nel vostro cuore.

    È del cappuccio che io voglio parlare
    siate ora attenti, ad ascoltare
    che quel copricapo colore del fuoco
    portò a lei fortuna e neanche a dir poco!

    Perché fu il cappuccio, lasciatemi osare
    che il cacciator, nella selva, vide spuntare
    nel verde, quel rosso... era un raggio di sole
    lui seguì quella luce, dal distinto colore...

    di panno lence, mantella incorporata
    fattura splendente, da mani di fata
    e la mamma che lo aveva messo su quel visetto tondo
    creò così una favola... famosa in tutto il mondo!
    Fiorella Cappelli
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Fiorella Cappelli

      Quanta Vita

      Quanta vita, attimi trascorsi insieme...
      piccole tenerezze di un grande amore
      ricevute e date in abbracci del cuore

      Quanta vita, piccolina... che va e che viene
      tu, come luce di lanterna
      io, che ti vedevo eterna...

      accanto mi respiri piano...
      ti guardo andare
      ti lascio volare

      mai tolgo la mia mano
      sempre una carezza ti sfiora
      sempre leggera ti consola

      e tutto ciò che volevo
      era certezza nel tuo sorriso
      era bellezza sul tuo bel viso

      quando mi allontanavo
      e dentro me ti cercavo
      quanta vita, piccolina bella

      ora che sei una stella
      ora che per darti un bacio sincero
      dovrò guardare il cielo...
      Fiorella Cappelli
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Fiorella Cappelli

        Stupore di noi

        Oltre la soglia
        delle nostre delusioni
        vaghiamo, smarriti
        a ricercarci l'anima

        allineato lo sguardo
        davanti all'orizzonte
        non vanno oltre i pensieri

        incapaci di condurci
        a conquistare l'infinito
        ci imprigioniamo
        nel presente senza sogni

        poi... lo stupore di noi
        è sogno che si fa materia
        è desiderio che si fa fattezze

        e tu arrivi
        nelle rughe tel tempo fermato
        a lisciare la mia pelle...
        con la mia anima in mano.
        Fiorella Cappelli
        dal libro "Versificando" di AA. VV.
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Fiorella Cappelli

          Portami con te

          Portami con te
          non è solo il mare che voglio vedere
          ma nella profondità degli abissi inviolati...
          gli atavici relitti dei vascelli
          che giacciono in fondo al suo cuore.

          Portami con te
          oltre ogni confine di pensiero
          nel vento delle civiltà sepolte
          nei sotterranei del Gran Canyon
          nelle foreste pluviali
          nel corpo che senti vibrare
          nell'anima che senti uscire

          con te...
          sulle montagne irraggiungibili
          a respirare a fatica
          come quando vieni al mondo
          l'ossigeno della vita
          a guardare l'infinito spazio intorno
          negli occhi che non riescono a contenere

          portami con te
          nelle profondità cristalline dei ghiacciai
          tra le sculture che non si sciolgono
          che modellano la vita... che fermano il tempo

          portami con te
          nei tuoi ricordi
          nell'esplorazione della tua anima
          a rifornirmi della tua energia
          conducimi per mano nel sapere che vorrei
          nel desiderio di conoscere...
          nei tuoi infiniti mondi da amare
          ed io
          eterea, evanescente come un'alba
          verrò in un nuovo giorno
          a saziarmi di te
          ad inebriarmi della tua mente
          a saziarmi della tua conoscenza
          per farti vivere...
          ancora una volta l'emozione
          di tutto quello che hai nel cuore!
          Fiorella Cappelli
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di