Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Fiorella Cappelli

L'Eredità

Respiravo l'aria
che muoveva i pensieri
raccoglievo l'essenza...
perché Tu c'eri.

Eri nel vento
con il nostro pianto
lenta immagine
di un voltar di pagine...

Tu, uomo vero
simbolo unanime
del nostro Vangelo.

Viaggi senza confini
per farci sentire
ancor più vicini

piegato nel corpo,
dalla Tua sofferenza
insegnavi al mondo
ad avere pazienza...

Ai potenti della Terra
gridavi "non più guerra!"
In tante lingue parlavi d'amore:
"aprite le porte del vostro cuore".

Ogni Tua parola, da tutti era sentita
quando invocavi
rispetto per la vita!

Verso chi ti ha colpito
hai rivolto il perdono, raccolto pietà
lasciandoci ricchi... della Tua eredità.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Fiorella Cappelli

    Io dietro te

    Io, dietro te,
    ti tengo stretta.
    Il mio cuore batte
    sulla tua schiena nuda.
    Avvolta dalle mie braccia
    che racchiudono le tue,
    incrociate sul petto:
    sei mia prigioniera.
    Sai di mare,
    di profumo di bosco,
    di celati misteri.

    Chiudo gli occhi
    ad ogni tuo bacio
    che sul mio collo
    toglie il respiro.
    Le tue forti mani
    sono il mio maglione
    di calda lana.
    Sussurrar di parole tra i miei capelli
    al contatto del tuo corpo
    il mio si piega
    come una campanula al vento.
    Lente, scivolano sull'aurora
    gocce di rugiada.
    Composta sabato 20 ottobre 2012
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Fiorella Cappelli

      Cercami

      Cercami
      tra l'alba argentata di un primo mattino
      tra i fili d'erba bagnati di fresca rugiada
      tra i campi di grano spettinati dal vento
      tra il giallo dei girasoli
      cercami
      tra le immense chiome dei pini
      tra i profumi delle ginestre
      tra le spine dei rovi di more
      nell'azzurro del cielo
      tra ovattate nuvole
      nella bianca schiuma del mare
      cercami
      tra la folla accalcata
      tra serpenti di asfalto infuocati
      tra gli assordanti rumori della giornata
      nei sonni tuoi agitati
      nelle ferite del cuore
      nei dolori strazianti
      nei perduti amori... cercami
      nella tranquillità della tua casa
      in compagnia della tua musica
      nell'intensità dei tuoi pensieri
      nei segreti tuoi desideri...
      chiudi gli occhi... e cercami
      in tutto questo e in altro, cercami
      se avrai bisogno, cercami
      e lì mi troverai sempre...
      magica, dolce, eterea, avvolgente...
      poesia.
      Vota la poesia: Commenta