Poesie di Emily Dickinson

Poetessa, nato venerdì 10 dicembre 1830 a Amherst, Massachusetts (Stati Uniti d'America), morto sabato 15 maggio 1886 a Amherst, Massachusetts (Stati Uniti d'America)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Proverbi.

Scritta da: Silvana Stremiz
Andai in Cielo -
Era una piccola Città -
Illuminata - da un Rubino -
Lastricata - con soffici Piume -
Più silenziosa - dei campi
Ricoperti di Rugiada -
Bellissima - come Dipinti -
Che mai Uomo disegnò.
Gli abitanti - come la Falena -
Di Pizzo - le strutture -
I doveri - di impalpabile Velo -
E di Piuma d'oca - i nomi -
Quasi - contenta -
Io - potrei essere -
In mezzo a tale singolare
Società.
Emily Dickinson
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Silvana Stremiz
    Dico ogni giorno
    "Se fossi una Regina, domani" -
    Farei in questo modo -
    E così mi adorno, un po',
    Se mi accadesse, di svegliarmi Borbone,
    Nessuno a me, si rivolgerà altezzoso -
    Con un "È costei -
    Che elemosinava al Mercato -
    Ieri".

    La Corte è un luogo solenne -
    Ho sentito dire -
    Così allaccio il mio grembiule, in previsione della Maestà
    Con splendenti Spilli di Ranuncolo -
    Perché non troppo semplice -
    Il Rango - mi sorprenda -

    E appoggio la mia Lingua
    Su Ramoscelli di canto - alquanto in alto -
    Solo questo, potrebbe essere il mio breve Periodo
    Per rendermi degna -

    Elimino dal mio semplice linguaggio ogni parola comune -
    Prendo altri accenti, così come li ho uditi
    Benché se non fosse per il Grillo - a malapena,
    E se non fosse per l'Ape -
    Nessuno in tutto il Prato -
    S'accosterebbe a me -

    Meglio essere pronta -
    Piuttosto che il prossimo mattino
    Ritrovarmi in Aragona -
    Con la mia vecchia Gonna - addosso -

    E l'Aria stupita
    Che i campagnoli - mostrano -
    Convocati - inaspettatamente -
    A Exeter.
    Emily Dickinson
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di