Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Io Io

pazzia

Sono convinto che essere in un mondo cosi ovvio un don Chisciotte
Sia molto meglio che diventare medico o avvocato
E che vivere la vita secondo le idee della gente
E non secondo la mia sia sbagliato

Non aspiro ad essere una nuvola in un cielo nuvoloso
Bensì in quella distesa di tristezza l'unico raggio di sole
Che illumina il mondo e lo rende meraviglioso
E che ti permette di vedere la verità

E se essere pazzo non sia così brutto?
E se essere normale sia noioso?
E se essere un ombra nel buio sia tetro?

Voglio essere pazzo per pensare quello che voglio e come voglio
Per poter trovare la mia libertà e non quella di qualcun altro
Per poter essere cosi folle da cambiare il mondo

Qualche volta ho paura di essere solo contro il mondo
Poi però mi dico: è il mondo che è solo contro di me.
Composta venerdì 21 settembre 2012
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Giovanna D'Urso

    Dopo la vita

    Assaporavo l'arrivar d'estate innamorata,
    aspettavo le ferie!
    L'auto, un gran rumore.
    E mi trovai ad attraversar una galleria
    per mano un uomo anziano di mia conoscenza,
    un suono d'acqua a breve distanza
    tintinnava solcando la grotta,
    la vecchia signora, seduta sulla seggiola impagliata
    mi sorrideva chiamando a se l'attenzione.
    l'uomo anziano con autorità rispondeva.
    Lei no!
    Continua il cammino,
    la luce mi attirava dei colori meravigliosi
    sprazzi di luce azzurro intenso,
    aumentava la voglia di raggiungerla,
    quando mi sentii afferrare ad un polso,
    un grido, un soffio, e via spazzata con un ascensore veloce
    il rientro in un mondo buio.
    Composta martedì 10 luglio 1990
    Vota la poesia: Commenta