Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Gio

Vorrei

Vorrei riempire il mondo di colori i più vivi i più accesi...
unirli in un'unica emozione... quella che ho dentro
dirompente... violenta... energica... vibrante...
incoraggiando i dubbiosi...
facendo demordere gli stupidi e i prepotenti...
sorridendo con beata consapevolezza...
consapevole della forza che ho dentro... guardando negli occhi chi mi sta di fronte
senza mai abbassare lo sguardo con chi ha paura del proprio essere...
la nostra forza interiore nasce dalla consapevolezza di ciò che siamo e agiamo...
Vota la poesia: Commenta

    Notte

    Penetri col tuo taglio velenoso tra le nostre membra;

    simile ai tuoi agognati serpenti,
    strisciando, cerchi prede
    da aizzare a follia.

    Maledetta!
    Coi tuoi pizzi, le tue lingerie,
    le tue suadenti donne.
    Lussuriosa e sanguinaria
    ci trascini in posti oscuri,
    dove levandoci ogni dignità,
    ci possiedi come prostitute.

    Falsa venditrice di oscure speranze,
    lieviti i nostri desideri
    col tuo sporco fango.
    Usaci sfruttaci e
    aspetta la luce;
    abbandonaci schiavi,
    di viziosi dolori.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Hole

      Come una rosa

      Ben presto ti coglierò
      Come una rosa dal mio giardino
      forse avrai delle spine
      Ma ti amerò come sei
      Solo sentendo il tuo profumo
      Sognerò di un momento trascorso insieme
      Potrei restare a guardarti per sempre
      Sei la speranza che mi fa andare avanti
      Cara, chiunque tu sia
      Lontana come le stelle
      Sono qui per condividere quello che ho dentro
      Cara, chiunque tu sia
      Voglio solo che tu sappia
      Che nel profondo della mia anima
      Ho un immenso bisogno di te
      Aspetto ancora il tuo arrivo
      Ho bisogno di stringerti tra le mie braccia
      Ascoltarti parlare mentre il sole tramonta
      E osservarti all'alba mentre dormi
      Solo sussurrandoti il mio amore
      Il mio mondo svanirebbe
      E baciandoti teneramente la fronte
      Il mio sogno finalmente diventerebbe realtà
      Cara, chiunque tu sia
      Lontana come le stelle
      Sono qui per condividere quello che ho dentro
      Cara, chiunque tu sia
      Voglio solo che tu sappia
      Che nel profondo della mia anima
      Ho un immenso bisogno di te
      Cara, chiunque tu sia
      Lontana come le stelle
      Sono qui per condividere quello che ho dentro.
      Vota la poesia: Commenta
        Perché ho freddo:
        pensieri schiacciano l'anima sofferente
        trattenendone il sonno,
        al ricordo del viso che amare lacrime
        rigano i pensieri votati.
        Disarmato dalla pesante nebbia
        lascio il pudore per le dimenticate scritture.

        Provocano sollievo figure di continue ed
        esasperate preghiere a raggiunte libertà
        di versi inspiegabili.
        Buonanotte piccolo fiore,
        i tuoi colori e i miei scritti sentimenti,
        mi liberano da tormentate suggestioni.
        Anima sgombera, anima Lapis
        ti imprigioni su pesta carta, facendoti vece di
        ignare emozioni.
        Vota la poesia: Commenta

          Motus Animi

          Restar solo con le mie paure,
          i pensieri, progetti,
          pesanti si riempiono dello scrosciante
          rumore della pioggia.

          Il tiepido calore di casa mi protegge
          dal freddo e scuro vetro che immobile
          si affaccia ad un prossimo giorno.

          Scuri capelli accarezzano mani livide
          cercando di trattenerne il dolore,
          in bocca solo il dolce e grumoso sapore di frutti invernali
          mischiato al delizioso sapore del cacao.

          Un amico,

          i pugni chiusi, un abbraccio, un sorriso,
          il conforto, le lacrime, i dolori, le gioie.

          Una morbida coperta di lana, l'amaro profumo di un camino,
          l'accogliente rumore del legno sotto i leggeri passi
          di un nudo piede che stanco trova riposo,
          dove il tiepido calore mi protegge dal freddo vetro
          che scuro si affaccia ad un prossimo inverno.
          Vota la poesia: Commenta