Post di Riccardo Sanna

Scrittore, nato martedì 26 aprile 1966 a Roma (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritto da: Riccardo Sanna
Mezzaluna stasera. Mezzaluna fertile? Chissà. Mezza pure lei, stufa di noi quaggiù. Mezza ad ascoltar parole dette a mezza bocca. Mezzaluna stasera. Mezza come il bicchiere, vuoto o pieno? Chissà. Mezza anche lei, spaccata in due come una mela. Uguale al mondo, oggi. Mezzaluna, sembra culla stasera. Dondola l'immagine. Brivido. Bilico. Lassù. E se dentro ci fosse un bimbo? Ninna nanna mezzaluna, mezza al buio e mezza al sole. Mezzanotte, quasi. Silenzio. La notte va a mezza via. Che poi, domani, forse un forsennato vento di pace arriverà. Un vento di pace? Sì, l'unico soffio di speranza ormai rimasto.
Riccardo Sanna
Composto mercoledì 17 febbraio 2016
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Riccardo Sanna
    Questa mattina un ticchettio ha svegliato il mio cuore. La pioggia s'è data appuntamento davanti al balcone e sulla ringhiera salta saltellando al ritmo di una musica che proprio il saltellare fa diventare tale. Mormorio o rumore lieve - bussando delicatamente - annuncia al mio dormire ch'ella è finalmente là. "Plink, plink, plink...", quasi in silenzio, sento e mi assento nei sogni miei. Tictac - un ticchio di tamburello - a dondolare la melodia di questa infinita pioggia che decisa ha deciso di farmi compagnia. Forse lassù qualcuno le avrà detto che quaggiù c'è un posto dove si può ballare. E fare un ticche-tacche lo si può, appunto, fare. La pioggia s'è ritrovata e canta, e balla, e suona, riempiendo d'armonia anche l'anima mia. Ora, però, lasciatemi ascoltare, il brano è troppo bello, di pioggia si può viaggiare e chissà, fors'anche innamorare. Tic e poi tac, io qua e tu... appena là. Non smettere mai. Non smettiamo mai. Sulla ringhiera, volare fin oltre l'Ottocento, fin fine Settecento, pioggerellina continua a continuare un continuo Romanticismo. Un'altra danza, Madame?
    Riccardo Sanna
    Composto mercoledì 17 febbraio 2016
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Riccardo Sanna
      L'ho fatto, l'ho fatto, l'ho fatto! Ho voltato le spalle alla luna. Ma non per maleducazione, no! E neppure per cattiveria. Ho voltato le spalle alla luna perché volevo vedere se vedevo nella notte la mia ombra. Lo so, "vedere se vedevo" non affascina come frase, ma non vedo altre parole se non "vedere se vedevo". E l'ho vista, l'ho vista, l'ho vista! Sì! Ho visto la mia ombra! Nel cosmo nero come una seppia, la luce lunare a bussare dietro di me, io ho visto la mia ombra. Illuminando con il sorriso la mia matta notte, con un gesto della mano ho chiesto scusa al satellite tondo e bianco che col fiato mi stava sul collo e - udite, udite - ho visto la mia ombra. (Brividi notturni e calorosi applausi dalle stelle). Sì, ho voltato le spalle alla luna. Ma l'ombra l'ho vista! Eccome se l'ho vista! Sì, l'ho. Èlle, apostrofo, acca, ò!
      Riccardo Sanna
      Composto sabato 7 novembre 2015
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: Riccardo Sanna
        Cerco fidanzata disperatamente. Bella dentro. Caruccia fuori. Sensibile all'intelligenza ed intelligente quanto sensibile. Amante dell'amore e diplomata in "teneri abbracci". Folle quanto la follia. Povera come me ma con il cuore miliardario per farne, insieme al mio, una capanna in riva all'oceano indiano (o sul lago di Bracciano). Abbastanza scema a tal punto da parlare con un albero e assai pazza nel dire "ma perché non mi risponde?". Incuriosita dalla luna che "sta lassù" ed innamorata delle stelle che stanno "un po' qua e un po' là". Critica con se stessa quando fa una puzzetta dopo la mezzanotte e sorridente sapendo che al "non sono stata io" io non ci casco. Affascinante nei modi e modella di bellezza oratoria. Sognatrice e senza peli sulla lingua (e non moltissimi sulle gambe...), forte ma straordinariamente piccola quando è a meno di 10 centimetri da me. Abile nuotatrice nei mari in tempesta e cuoca affermata e affamata delle cene a lume di camino. Tranquilla e senza eccessi di velocità. Cerco compagna di vita disperatamente. Bella dentro (tipo Ferrari per capirci) e caruccia fuori (vabbè, proprio una Fiat Panda magari no...)
        Riccardo Sanna
        Composto mercoledì 21 ottobre 2015
        Vota il post: Commenta
          Scritto da: Riccardo Sanna
          Ma tu lo sai cosa vuol dire amare? Tu sai il significato della parola amore? Sai cosa si prova quando baci una persona che ami? E sai che si può anche morire d'amore? Ma tu lo sai veramente cos'è quel brivido che attraversa mari e monti nel tuo corpo? Sai dare una spiegazione ad una lacrima di felicità quando un abbraccio riesce a farti volare? Tu sai cosa intendo se dico che può mancare il fiato per amore? Ma tu lo sai che l'amore può essere a prima vista? E che riesce a far parlare gli occhi, lo sai? Perché se tu tutte queste cose non le sai, se tu queste sensazioni non le hai mai provate, se tu non conosci né capisci ciò di cui ti parlo, allora è arrivato il momento di dirti: "innamorati!".
          Riccardo Sanna
          Composto venerdì 16 ottobre 2015
          Vota il post: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di