Questo sito contribuisce alla audience di

Post di Giuseppe Cutropia

Nato giovedì 18 gennaio 1979
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritto da: Giuseppe Cutropia
La notte scende su di te, avvolgendo nel suo buio la tua anima, lasciando solo l'ombra di ciò che è rimasto di te. Una notte priva di qualsiasi luce ad illuminare il tuo cuore. Un cuore che vive dolori sconosciuti agli occhi altrui. Sguardi ignari del tuo soffrire, ma avidi nella loro invadenza, di sapere senza voler comprendere. Sguardi che non vogliono, che non sanno andare oltre quel sorriso, unica maschera del tuo dolore. Ma ci sarà chi, in punta di piedi, saprà entrare nel tuo cuore... e senza dire nulla, ne ascolterà la voce. Ci sarà chi con piccoli gesti, ti donerà un breve sorriso. Un sorriso che pur nella sua fugacità, lascerà un'impronta nel tuo cuore. Ci sarà chi... semplicemente ti sarà amico.
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Giuseppe Cutropia
    Perché temere le nostre fragilità? Cerchiamo a tutti i costi di camuffarle con una falsa forza, spesso ostentando una certa arroganza.
    Questa non è forza, è nascondersi... proteggersi dietro una maschera, un qualcuno che in realtà non siamo. È la debolezza di chi cerca e spesso pretende l'approvazione degli altri, finendo col privarsi delle proprie idee, diventando incapace di decidere e scegliere autonomamente. Proprio dietro le nostre fragilità, si nasconde la nostra forza. Nel saperle riconoscere, accettarle e affrontarle.
    Affrontare non significa eliminare, perché noi siamo così, siamo anche questo, le nostre debolezze... significa solo imparare a gestirle. Imparare a non averne paura, ma al contrario, apprezzarle. Alla fine sono sempre delle emozioni, e dalle emozioni non si può e non si deve fuggire.
    E quando avremo smesso di nasconderci dietro ciò che non siamo, saremo sicuri che chi ci amerà, amerà anche le nostre fragilità, amerà tutto di noi... amerà quello che realmente siamo.
    Noi siamo come un fiore... la sua bellezza non sta solo nei suoi colori, ma anche nelle emozioni che proviamo nel contemplare la sua delicatezza e fragilità. Ma un fiore può avere anche radici forti... quindi sì, noi siamo così... forti nelle nostre fragilità.
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Giuseppe Cutropia
      Ci sono occhi, che racchiudono in sé attimi di tutta una vita.
      Occhi che parlano dell'amore che si ha nel cuore, del suo dolore.
      Occhi che celano quelle cicatrici dell'anima, visibili solo al cuore.
      Occhi che parlano di rimpianti, di parole mai dette, di baci mai dati, di abbracci nei quali ci si sarebbe voluti perdere.
      Occhi che parlano di una dolce malinconia, di solitudine.
      Occhi dai quali prende vita quel ricordo del cuore, che riaffiora in una lacrima.
      Occhi che parlano di quell'amore, che amava perdersi nella passione del cuore.
      Occhi che vivono tutta la felicità di quell'attimo, un attimo che lasciava spazio al silenzio di futili parole.
      Ci sono occhi che parlano di te nel ricordo di un noi.
      Composto martedì 1 settembre 2015
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: Giuseppe Cutropia
        Perché tu sei entrata nel mio cuore, come la più dolce delle fragranze, ma anche come la più intensa delle tempeste. Perché è vero che mi fai battere il cuore con profonde emozioni. Perché alla tua passione alterni attimi di una dolcezza infinita. Perché cerco quei tuoi silenzi nei quali amo perdermi, quei silenzi che parlano di te, delle tue emozioni, dei tuoi stati d'animo, delle tue fragilità, ma anche della tua forza. Perché nei tuoi occhi, ho visto più di quello che gli altri potranno mai vedere. Perché dietro quel tuo sorriso, c'è la tua malinconia, il tuo dolore, ma anche l'amore del tuo cuore. Perché mi piace ciò che sei, in tutte le tue sfumature, nei tuoi colori, nei riflessi della tua anima. Perché ti desidero, perché ti voglio, perché mi appaghi. Perché... quindi se un giorno, tu dovessi chiederti perché io sono qui, nonostante tutto saprai il perché. Tu che sei la rosa più bella, malgrado le spine.
        Composto martedì 25 agosto 2015
        Vota il post: Commenta