Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Ho tanta confidenza in Gesù, che se anche..." di San Pio da Pietrelcina (Padre Pio)


47
postato da , il
Ho segnalato allo staff i tre commenti anonimi.
Sono in tutta evidenza riconducibili ad un'azione di disturbo da tempo in essere nei miei confronti da parte di questa persona, le cui ingiurie oltre tutto si celano dietro la viltà dell'anonimato.
Non è in mio potere eliminare i commenti in parola, in quanto la frase non è mia.
Prego pertanto lo staff di volerli eliminare, non solo e non tanto a motivo delle volgari ingiurie a me dirette, ma perché il loro permanere, per giunta nel contesto dei commenti ad una frase di Padre Pio, nuoce alla stessa immagine del sito.
    Mi spiace dover aggiungere in proposito che, ove lo staff fosse di contrario avviso, chiederei di annullare la mia iscrizione al sito, che non riterrei più di mio gradimento.
46
postato da , il
A proposito di buona educazione, avete appena assistito ad una delle più raffinate performance di monsignor Della Casa in persona.
45
postato da , il
Bellissimo questo concetto: dato che sono pochi quelli che fanno il bene, leviamo proprio di mezzo i concetti di bene e di male, e non se ne parli più.
     Splendido: amputiamo. E poi? Il concetto di bene con che cosa lo sostituiamo? Con la buona educazione?
     Ma anche la buona educazione è una dottrina, che una volta si insegnava (anche e proficuamente) a ceffoni. E poi, rientra, sia pure rimanendo in anticamera, nel concetto di bene...
     Hai "archiviato" i concetti di bene e di male?
     Renditi conto: questo significa teorizzare un mondo in cui le azioni di Teresa di Calcutta e di Himmler avrebbero pari cittadinanza, senza lode e senza riprovazione, per mancanza di parametri comparativi.
     E' follia pura, oltre tutto come tale inattuabile, perché i concetti di bene e di male (per fortuna) sono innati nella coscienza umana, e non c'è filosofia che possa mai eliminarli !
44
postato da , il
Provi con le vitamine.
43
postato da , il
Perché questo è, in definitiva, l'effetto che si ottiene col chiamare male il bene: si finisce, prima o poi, col chiamare anche bene il male, e la frittata è fatta. Per meccanismi di questo genere ci ritroviamo una classe politica (ed anche una società) corrotta, per cui "certe cose" sono perfettamente "normali"...

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti