Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Ho fiducia nel mistero, perché è dal mistero..." di Giuseppe Freda


14
postato da , il
Ciò che hai appena scritto si presta a riflessioni interessanti.
     "L'esistenza la vediamo e la sentiamo", scrivi. E dunque non costituisce un problema. In effetti, l'esistere e la sua percezione (il vedere, il sentire) ha un'immediatezza tutta sua, che esclude la necessità di indagini; o quanto meno le richiede solo quando si vogliano comprendere a fondo i suoi meccanismi ed i suoi limiti. Insomma, al pari degli animali, per vivere e interagire tra noi e con la natura non abbiamo bisogno di conoscere anatomia e fisiologia.
    Tuttavia, aggiungi, ci risultano misteriosi i significati, i motivi, le cause, i fini dell'esistere...
     Ora... siamo sicuri che questo MISTERO sia tale perché non conosciamo??? E se invece provassimo questo senso del mistero perché sentiamo solo vagamente l'esistenza di qualcosa che NON PERCEPIAMO? Mi spiego meglio: se noi avessimo PERCEZIONE dei significati, dei motivi, delle cause, dei fini dell'esistere, il mistero svanirebbe d'incanto. Potrebbe dunque darsi che ciò che ci manca non sia la conoscenza razionale (la cui sete, come giustamente dici, è insaziabile), ma la PERCEZIONE di quel qualcosa che sentiamo come misterioso...
     Allo stesso modo, i pensieri di ciascuno di noi sono un mistero per l'altro. Ma se vi fosse un soggetto in grado di percepire i pensieri altrui, per lui quel mistero non sarebbe tale. Allo stesso modo, se ciascuno di noi fosse in grado di scrutare con chiarezza dentro di sé, di PERCEPIRE A FONDO SE STESSO, cadrebbe il mistero che ciascuno di noi è per se stesso.
      Dunque anche da queste considerazioni scaturisce che la conoscenza scientifica non è l'unica via, anzi forse non è affatto la via che possa risolvere i misteri di cui parliamo.
13
postato da , il
Il mistero del proprio sé è mistero! Ma non in quanto esistenza -l'esistenza la vediamo e sentiamo -  ma in quanto necessità di trovarne i significati, i motivi, i fattori scatenanti. Tutto ciò che fino a oggi abbiamo capito non arriva allo svelare il segreto finale di questo mistero! Solo, man mano, riusciamo a levare veli, ma il fine ultimo resta sempre un mistero!

Del resto, penso, che il mistero resterà sempre insito nella fame di sapere e conoscere, perché niente di nuovamente noto fermerà la nostra fame di sapere perché, come, da dove ... E' strana la sensazione della condanna ad essere sempre alla ricerca al voler sempre sapere e quindi rendersi conto che mai sapremo, che mai conterremo tutto!
12
postato da , il
In effetti per me sono un mistero... E' un mistero la consapevolezza del mondo!
11
postato da , il
: )))  
Sei tu.
10
postato da , il
Non riuscirò ad avere fede nel mistero finchè non riusciro a sapere cosa esso sia ..

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti