Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a Frase ID 144960


13
postato da , il
... Cioè di ciò che noi siamo in potenza ma non riusciamo ad essere in atto...?
12
postato da , il
E... se anziché di ciò che noi non siamo e vorremmo essere, si trattasse di ciò che noi possiamo ma non riusciamo ad essere...?
11
postato da , il
Trovo molto interessante il commento #12 di F.Zangrandi!

Io comunque credo che le divinità siano una nostra creazione, sono semplicemente noi stessi e le nostre necessità proiettati all'infinito. Sono quelle entità che racchiudono tutto ciò che noi non siamo e vorremmo essere.

Che poi la natura abbia un carma fnatastico, che dietro essa ci sia tanto che non conosciamo non c'è dubbio... forse un giorno sapremo cos'è, forse mai.
10
postato da , il
Io lo so che tu lo sai dove ti voglio portare.
Ma per la via su cui ti sei messo, ci arrivi per direttissima...  : )))
9
postato da , il
Dario... l'osservazione di yk1, alias giulio Pintus, è di una adamantina chiarezza.
A me sembra che invece sia proprio il caso di guardarsi attorno.
O no??
Mi spiego: posto che Dio sei tu, ma è anche ciascun altro, beh, allora anziché guardarsi nella fonte come Narcisi, l'attenzione per gli altri dovrebbe essere decuplicata...
Tentiamo di ragionare in termini costruttivi: hai distrutto Dio, e sta bene.  E poi, vogliamo tentare di costruire, o rimaniamo seduti sulle macerie con lo sguardo fisso nel nulla???   : ))

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti