Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Marilena Aiello
Le parole che non escono restano impigliate nelle trame dei minuti, delle ore, nei capelli lasciati liberi al vento di speranza, alla luce el sole, nelle lacrime che gli occhi inghiottono per paura o per orgoglio. Restano impigliate nei ricordi e diventano fitta selva, e lì, tra fiori e rovi, tra spine e amori, resteranno impigliati anche i desideri e le tentazioni, resteranno imbrigliati i gesti e le intenzioni, resteremo incatenati noi, le nostre mani e i nostri cuori. Le parole che non escono sono ami pericolosi, già arrugginiti, sono armi per suicidi.
Composta venerdì 22 giugno 2012
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Marilena Aiello
    Il tempo aiuta a sommare i ricordi, a sovrapporne di migliori su quelli tristi, a nascondere le delusioni e le ferite con immagini piacevoli, ma non ha il potere di guarire, non ha la forza di far dimenticare.
    E pian piano diventiamo ciò che saremo, ognuno di noi unico nel disegno delle proprie ferite e cicatrici, nell'espressione del proprio dolore, più o meno dissimulato, in quello sguardo alla continua ricerca di un nuovo orizzonte, di un'altra alba, di una stella che brilli per accendere la speranza, volta dopo volta, finché il tempo ci sarà.
    Composta mercoledì 6 giugno 2012
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Marilena Aiello
      "Gli uomini hanno ancora tanto da imparare prima di diventare esseri superiori come noi animali. Devono imparare a celebrare la vita ogni giorno, devono imparare a ringraziare per tutto ciò che ricevono. Devono imparare ad amarsi e rispettarsi l'un l'altro e ad amare la Terra, devono imparare che c'è posto per tutti, che litigare per avere qualcosa è da primitivi, che siamo tutti vulnerabili e che da soli siamo perduti."
      Pensiero di un cane.
      Composta lunedì 21 maggio 2012
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: Marilena Aiello
        Tutti parlano di Amicizia, alcuni la incontrano per strada, a scuola, al lavoro, nel mondo virtuale, ma ben pochi la riconoscono e molti la buttano via come un calendario dell'anno passato. Poi tornano indietro, ricordando che sulle pagine di quel calendario c'erano note importanti, compleanni, date da non dimenticare, ma è troppo tardi.
        Composta sabato 14 aprile 2012
        Vota la frase: Commenta