Scritta da: Marilena Aiello
Tu non mi tocchi con l'anima, è stato questo il mio sbaglio:non dare la giusta importanza a questa cosa.Tu mi tocchi con la pelle, col tuo esistere e importi. Tu mi guardi e mi tocchi perché io sono altro da te, non perché io sono me. Potresti sostituirmi e sarebbe uguale, per te, e sarebbe meglio per me. Quindi me ne vado. Me ne vado da sola, ché sola sono e sola ero, ma non lo capivo e se lo capivo non lo accettavo e giustificavo me e salvavo te. Me ne vado e non so dove e non m'importa e si vedrà. Vedrò cieli stranieri forse scuri forse chiari, annuserò l'aria di altri luoghi e di altri occhi, sarà aria leggera, sarà aria pulita. Gusterò fame e silenzio, mi vestirò di freddo, paura e solitudine, ma sarà la solitudine dell'esser soli e non quella crudele dell'essere in più. I piedi assaggeranno terra sconosciuta, le gambe si stancheranno sulle salite e riposeranno lasciandomi cadere su spiagge lunghe. Raserò i miei capelli e attenderò la rigenerazione del corpo: voglio cellule nuove che non ti conoscano. Ho bisogno di sentirmi libera dai ricordi, affrancata da ogni schiavitù. Passeranno ore giorni settimane mesi, poi un'alba dorata indiscreta mi verrà a cercare, i raggi del sole mi solleticheranno il viso e un soffio di vento mi sussurrerà: è il Giorno, quello che attendevi, sei nuova!
Marilena Aiello
Composta martedì 11 settembre 2012
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Marilena Aiello
    Leggere le favole, raccontare i sogni, inventare un mondo che non c'è, perché quello sguardo negli occhi di un bambino si illumini di speranza e di orizzonti, perché possa addormentarsi contento, perché, e lo sai, ascoltandoti, ci credi un po' anche tu e il mondo ti sembra più vivibile, ti sembra quasi di poter trovare quella tasca segreta che nasconde il senso della tua vita, che conserva il vero grande amore che hai sempre cercato, quella tasca segreta nella quale ti infileresti volentieri per non uscirne più.
    Marilena Aiello
    Composta lunedì 3 settembre 2012
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Marilena Aiello
      Puoi decorare il tuo mondo con le risate degli altri, puoi colorarlo con la musica, puoi disegnarlo con forme diverse ogni giorno, riempirlo di ogni distrazione possibile, ma quando ti manca qualcuno, nulla basterà a colmare quel vuoto e nulla farà brillare i tuoi occhi e sobbalzare il tuo cuore come quando senti la sua voce, ti immergi nel suo sguardo e tutto ritrova un senso.
      Marilena Aiello
      Composta giovedì 23 agosto 2012
      Vota la frase: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di