Aforismi di Giuseppe Reali

Impiegato, nato giovedì 30 agosto 1984 a Brescia (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Poesie, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Ed è così, di notte, che le paure mi vengono a trovare. Invadono la mia mente, quando sono solo, quando sono al buio. Mi avvolgono, mi stringono, mi tolgono il respiro, mi fanno scordare di vivere. È come se tutto diventasse freddo e la nausea, che tanto conosco bene, mi si irradia per tutto il corpo. Poi, con audacia, coraggio e un pizzico di fortuna riesco a prendere sonno. Al mio risveglio, come nelle favole più belle, la luce è nuovamente parte di me. Ogni notte un'altra lotta e ogni mattina un'altra vittoria. Niente lagne, né facili piagnistei, avrò sempre il brivido e devo imparare a conviverci, perché così ho scelto.
Giuseppe Reali
Composta sabato 23 agosto 2014
Vota la frase: Commenta
    Non c'è un perché all'amore, arriva e basta. Ragion per cui, non ci resta solo, che lasciarci travolgere dagli eventi, anche se abbiamo paura, anche se fidarsi completamente di una persona, al giorno d'oggi, spaventa più di ogni altra cosa. Poco importa se la conosci da anni o l'hai appena conosciuta, sappi che il tempo è tiranno e le occasioni sono sempre più labili, non farti sopraffare dal terrore, lasciati andare e domandati solo, perché no? Ora corri, respira e falla tua.
    Giuseppe Reali
    Composta domenica 17 agosto 2014
    Vota la frase: Commenta
      In fin dei conti, è poco appagante stare bene con se stessi, la vera avventura, quella che ci rimane impressa nella mente, ma soprattutto nel cuore, è stare bene con colei, che un giorno diverrà la nostra amata. Fare di tutto per renderla felice, farla sorridere, farla giocare, farla sentire importante, insomma, anteporla a tutto il resto. Non posso dire, che tutto ciò sarà una passeggiata, anzi, a volte sarà anche più dura del previsto, però, tutta questa girandola di avvenimenti che si verrà a creare, si tramuterà nella nostra causa ed effetto, e, come se avessimo lanciato un boomerang, di riflesso, ci sentiremo felici. In fondo, fare del bene, fa bene. E, si! Il gioco vale la candela.
      Giuseppe Reali
      Composta mercoledì 13 agosto 2014
      Vota la frase: Commenta
        Non sono mai stato molto incline alle regole. Con questo, non voglio dire che ogni volta bramo di infrangerle, ma che trovo piacevole e vantaggioso, vagare fino al limite dei loro confini, armarmi di fantasia e smarrirmi in vasti orizzonti. "E il naufragar m'è dolce in questo mare". Restare in canoni troppo prestabiliti, non voler scoprire la linea di demarcazione, sarebbe un terribile spreco.
        Giuseppe Reali
        Composta lunedì 11 agosto 2014
        Vota la frase: Commenta
          Esistono necessità che determinano gli eventi, incondizionatamente dalla volontà o dalla scelta della persona stessa. In parole povere: il futuro è già scritto. Pertanto, se due persone sono destinate a stare insieme, immancabilmente, verrà plasmata una catena di eventi che porterà le due persone a incontrarsi.
          Grande potere ha il destino, tanto da permettere a due rette parallele, di avere un punto d’intersezione.
          Giuseppe Reali
          Composta mercoledì 6 agosto 2014
          Vota la frase: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di