Carlotta P.

Certe volte un piccolo gesto di una persona, basta a convincerti che quelli di tutti le altre sono stati inutili.
9 anni e 1 mese fa

What's new

  • Carlotta P.
  • 9 anni e 1 mese fa
  • Carlotta P.
    Carlotta P. Certe volte un piccolo gesto di una persona, basta a convincerti che quelli di tutti le altre sono stati inutili. 9 anni e 1 mese fa - pubblicato su Facebook
  • Carlotta P.
    Carlotta P. Vedere una persona quando si ha tempo, o trovare tempo per vedere una persona; la differenza è enorme. Solo nel secondo caso è amore. 9 anni e 1 mese fa
  • Carlotta P.
    Carlotta P. C'è solo una cosa che odio più di incontrarti per strada:vederti andare via. 9 anni e 1 mese fa
  • Carlotta P.
    Carlotta P. C'è solo una cosa che odio più di incontrarti per strada:vederti andare via. 9 anni e 1 mese fa
  • Carlotta P.
    Carlotta P. Era comico come sembrassero odiarsi, farsi continuamente e solo del male, e poi invece si volessero bene. Si facevano male , ma era un male piacevole. Era un male che chissà quando gli sarebbe venuto a noia. 9 anni e 1 mese fa
  • Carlotta P.
    Carlotta P. Mi ero quasi convinta di essermi innamorata di lui, per fortuna mi son fermata a pensare. Io non lo amavo, io ero continuamente attratta da lui; dal suo corpo, dal suo odore, dalla sua pelle, non da lui. Ero drogata delle sensazioni che sapeva regalarmi solo e soltanto lui. Ma con l'amore non c'entrava niente. 9 anni e 1 mese fa
  • Carlotta P.
    Carlotta P. Uno dei grandi passi che si compiono per passare dall'immaturità alla maturità, a parer mio, è il rendersi conto del vero significato della parola "troia". E' una parola che spesso(e dico molto spesso) viene generalizzata a tutte le ragazze che escono con molti ragazzi, o vanno a letto con qualcuno. Facciamo un giro sul dizionario italiano, digitiamo la parola "prostituta" e leggiamo: -vendere il proprio corpo. Io credo di non aver mai sentito, o conosciuto, una ragazza di quelle dette "troie" che chiedeva soldi da ricambiare con del sesso. Ora, se proprio le vogliamo definirle in qualche modo, perchè ormai etichettare le persone è diventato fondamentale, potremmo almeno limitarci a definirle "ragazze facili", che è un po' meno offensivo, anche se sempre sbagliato. Ma aspettate. Voi davvero credete che una ragazza che esce con tanti ragazzi, una qualsiasi ragazza(ci sono eccezioni, e per questo non dobbiamo generalizzare), sia una ragazza facile? Ci sono vari tipi di atteggiamenti nell'essere umano, e quindi ogni ragazza cerca il ragazzo perfetto in modi differenti. • C'è chi si chiude in sè stessa e aspetta una "manna dal cielo" che venga a salvarla e a dimostrarle che è il suo unico amore; • c'è chi esce con le amiche ogni sabato alla ricerca di qualcuno che la colpisca davvero; • c'è chi(come le vostre "troie") vede questo ipotetico "grande amore" un po' sparso ovunque, e vuole "conoscere" tanti ragazzi per capire quale sia quello giusto. • altri milioni di tipologie generali che non starò a elencare. Il sunto è questo: voi che date della "troia" a qualsiasi ragazza si veda con più di un ragazzo al mese, o che vada a letto con più ragazzi durante l'adolescenza, credete che nella vita e nel mondo esista(e sia giusto) solo il grande Amore? Non credete che esista anche lo svago, la ricerca di conferme, il provare esperienze nuove e magari divertirsi un po'? Credete che non esistano le notti di passione con persone che non rivedrai mai più? Che non esistano gli errori, gli "esperimenti" finiti male? Vorreste dirmi che tutti voi credete nella giustizia e nella moralità solo e soltanto del vero Amore? 9 anni e 1 mese fa
  • Carlotta P.
    Carlotta P. Litigare con una persona con cui passi le tue giornate, non parlarle più. Rivederla e aver voglia di abbracciarla. Forse non tanto per il bisogno di sentirla vicino, quanto per non guardarla negli occhi. Fingere che tutto sia come prima, aver voglia che tutto sia come prima, anche se sai che non si può. Anche se i suoi occhi ormai son cambiati. 9 anni e 1 mese fa