Commenti a "Nessuno prega in paradiso." di Giovanni Nebuloni


7
postato da , il
Nebuloni,
se non credi, allora perchè ti preoccupi o ti domandi se qualcuno in paradiso prega?
6
postato da , il
bluedeep, nelle beatitudini evangeliche si parla di ricompensa eterna, ma cominciando dall'opera sulla terra che non può che gratificare noi stessi se solo ne comprendessimo l'essenza e cominciassimo tutti a praticarle...vivremmo in un mondo migliore per noi stessi a livello materiale e poi chi vuole creda in quello sprituale e mi sei piaciuto tantissimo quando hai risposto con le parole di nostro fratello Gesù.:)
5
postato da , il
Il nostro paradiso adesso è nelle piccole cose che ci regalano amore, nei grandi miracoli come un figlio che si muove nella tua pancia, un ammalato che fai sorridere, una elemosina che riscalda o sfama, un bambino salvato dalla solitudine di un orfanotrofio...
il vero Paradiso ce lo guadagneremo qui , cominciando da qui e lo troviamo già qui...basta volerlo...
Miriam, la vita mi ha concesso dure prove ed è lì che ho trovato Dio pur non cercandolo...
ero piena di dubbi anch'io, adesso non più...
cercavo Dio in un'altra dimensione e non vedevo che cammina con me!
Cercalo, troverai grandi cose, qui, semplici e comprensibili, non chissà dove...misterioso e celato.:)
4
postato da , il
Inoltre le huri - per gli uomini - , e gli Hawaariyun - per le donne- sono delle ricompense che Hallah promette ai fedeli nel paradiso islamico, ma tali ricompense - benchè diverse sotto la forma estetica e logica- sono presenti anche in quello cristiano  dove le ricompense sono più spirituali che materiali :
« Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli.

Beati gli afflitti, perché saranno consolati.
Beati i miti, perché erediteranno la terra.
Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, perché saranno saziati.
Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia.
Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio.
Beati gli operatori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio.
Beati i perseguitati a causa della giustizia, perché di essi è il regno dei cieli.
Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia.
Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli »   (Matteo 5,3-12
  Ora , che siano 70 vergini di quello islamico, o le grandi ricompense del paradiso cristiano , non mi pare che chi vi facia dimora necessiti di preghiere per sè , e dunque le preghiere debbono essere rivolte agli altri , ma secondo la frase nessuno prega in quel luogo , forse ciò è dedotto - suggerisco io- perchè non se ne vedono i risultati tangibili ?
3
postato da , il
Sig. Nebuloni , il mia è stato solo un tentativo di interpretazione plausibile della scintilla che ha generato questo piccolo fuoco di pensiero , piccolo - in realtà - non  perchè privo d' importanza , ma solo perchè sintetico; proprio perchè è cosi' sintetico necessita di un' interpretazione , ma ce ne potrebbero senz' altro essere delle altre.
Senza però dilungarmi sulle altre possibili , sarebbe senz' altro più sintetico e razionale - visto che mi pare siano queste cose che a lei piacciono- fornire le istruzioni per il "corretto " sviluppo del pensiero o dei pensieri  - qualora ce ne fossero più di uno-.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti

Questo sito contribuisce alla audience di