Commenti a "Ira funesta Non Ti adirare Dio se spio nelle..." di Flavia Ricucci


41
postato da , il
“Facesti come colui che cammina di notte e che porta un "lume" dietro di sé che non giova a lui stesso, ma fa "lume" alle persone che stanno dietro di lui…” (Purgatorio - Canto 26)

Auguri Flavia


               ЖЖЖЖЖ______ЖЖЖЖЖЖ
            ЖЖЖЖЖЖЖ________ЖЖЖЖЖЖ
          ЖЖЖЖЖЖ____ЖЖЖЖ___ЖЖЖЖЖЖЖ
      ЖЖЖЖЖЖ____ЖЖЖЖЖЖЖ___ЖЖЖЖЖЖ
    ЖЖЖЖЖЖ______ЖЖЖЖЖЖЖ___ЖЖЖЖЖ
    ЖЖЖЖЖ_________ЖЖЖЖЖ___ЖЖЖЖЖ
    ЖЖЖЖЖЖ__ЖЖЖЖЖ__________ЖЖЖ___Ж
    ЖЖЖЖЖЖ__ЖЖЖЖЖЖ_________ЖЖ__ЖЖЖ
    ЖЖЖЖЖЖ__ЖЖЖЖЖЖЖЖЖЖЖЖЖ__Ж__ЖЖЖЖ
   ЖЖЖЖЖ__ЖЖЖЖЖЖЖЖЖЖЖЖЖ____ЖЖЖЖЖ
ЖЖ___ЖЖЖЖ___ЖЖЖЖЖЖЖЖЖЖЖ___ЖЖЖЖЖЖ
ЖЖЖЖ___ЖЖ___ЖЖЖЖЖЖЖЖЖЖ___ЖЖЖЖЖЖЖ
  ЖЖЖЖ________ЖЖЖЖЖЖЖЖ___ЖЖЖЖЖЖЖЖ
  ЖЖЖЖЖ_________ЖЖЖЖ___ЖЖЖЖЖЖЖЖ
    ЖЖЖЖЖЖЖЖЖ_________ЖЖЖЖЖЖЖЖЖ
      ЖЖЖЖЖЖЖЖЖЖЖЖ____ЖЖЖЖЖЖЖЖЖ
        ЖЖЖЖЖЖЖЖЖЖЖЖ __ЖЖЖЖЖЖЖЖ
                  ЖЖЖЖЖЖЖЖ_ЖЖЖЖЖЖ
                        ЖЖЖЖ


                                    ЖЖЖ
        ЖЖЖЖЖЖЖ______ЖЖЖ
  ЖЖЖЖЖЖЖЖЖЖЖЖ____ЖЖЖ____________Ж
  ЖЖЖЖЖЖЖЖЖЖЖЖЖ___ЖЖЖЖ_______ЖЖЖ
    ЖЖЖЖЖЖЖЖЖЖЖЖЖ__ЖЖЖЖ____ЖЖЖЖЖ
        ЖЖЖЖЖЖЖЖЖЖЖЖ__]ЖЖЖ__ЖЖЖЖЖЖЖ
        ЖЖЖЖЖЖЖЖЖЖЖ___ЖЖЖ__ЖЖЖЖЖЖЖ
            ЖЖЖЖЖЖЖЖЖ____ЖЖ__ЖЖЖЖЖЖЖ
                ЖЖЖЖЖЖ______ЖЖ__ЖЖЖЖЖ
                                              ЖЖ_ЖЖЖ
                                            ЖЖ
                                          ЖЖ
                                        ЖЖ
                                        ЖЖ
                                        Ж
40
postato da , il

╔ ═ ═ ═ ═ ═ ═ ═ ═ ೋ FLAVIA ❤ ೋ  ═ ═ ═ ═ ═ ═ ═ ╗

◊ o ❤ ❤ ❤ . . . . ❤❤. . . . ❤ o ◊AUGURI ◊ o  ❤ . . .❤ ❤  o ◊

╚ ═ ═ ═ ═ ═ ═ ═ ೋDI CUORE ❤ ೋ ═ ═ ═ ═ ═ ═ ═ ╝
39
postato da , il
Interessante la tua domanda, Lucia.
Ciò che ho detto al commento 34 non è reincarnazione. Io vedo che l'universo via via si è espresso in aggregazioni materiali sempre più evolute, fino a dare origine alla vita, alla coscienza, al pensiero. Orbene, ritengo che vita, coscienza e pensiero (i quali fanno parte di ciò che esiste, e dunque dell'universo) non siano "aggiunte" casuali all'universo, ma fossero "contenute" sin dal principio nelle potenzialità dell'universo stesso. Se sono universo, lo erano anche prima. Per essere più chiaro: tu ed io siamo universo cosciente e pensante; ebbene io ritengo che se l'universo ha prodotto esseri coscienti e pensanti, ciò significa che coscienza e pensiero erano nella sua bisaccia, e non sono venuti fuori per caso.
    Questa mia convinzione, del tutto spontanea ed autogena da decenni, è incredibilmente molto simile a quella di Vito Mancuso (giovane teologo laico), quasi avessimo letto lo stesso libro o captato la stessa idea chissà dove e come (ma io... lo so :).  Sul numero di Maggio di Micromega (rivista che ho visto tu apprezzi) c'è un interessante dialogo di Mancuso con Flores D'arcais  su questi argomenti. Ne ho consigliato la lettura a Vincenzo e Sergio (Sir JO); la consiglio anche a te.
    Precisato dunque che non ho parlato di reincarnazione, ma di spiritualità (in evoluzione) dell'universo, alla stessa maniera di Mancuso (che a sua volta si rifà a Teilhard de Chardin), devo dire che, come nelle battaglie navali che un tempo facevamo a scuola, hai, sia pur casualmente, colpito un grosso sommergibile.  : )
     Vedi, io non "credo" alla reincarnazione, ma ne sono pressoché certo per diretta esperienza di casi e fatti non altrimenti spiegabili. Per questo motivo, la contrarietà dell'istituzione Chiesa cattolica al riguardo non mi turba affatto: la Chiesa indirizza il gregge. Io non ne faccio parte (del gregge; ma della Chiesa sì, checché ne dicano i codini)): sono un esploratore in avanscoperta, la classica "vox clamans in deserto". Del resto anche Mancuso, che fa il teologo di professione (insegna all'Università), è stato più volte sull'orlo della scomunica. Niente di strano: se pensi che Gesù Cristo, Messia e re dei giudei, dopo avere più volte redarguito scribi, farisei e sacerdoti, è stato addirittura messo a m0rte per volontà del sinedrio; se pensi che la stessa Chiesa cattolica, in base alle sue FALSE interpretazioni delle Scritture, mandò al rogo Giordano Bruno e fece abiurare il povero Galilei, reo di essere uno scienziato, capirai quale possa essere l'attendibilità di sommi sacerdoti, pontefici e loro accoliti con o senza tonaca...  Sono solo potere e basta. Chiacchiere e distintivo. : )) Queste cose, Mancuso non le può dire (anche se - credo - talvolta lo vorrebbe e come); ma io posso, perché non faccio il teologo di professione. : )
     Vorrei però aggiungere una cosa. La reincarnazione non riveste gran che importanza. Essa è meccanismo, non valore. La stessa "fede" in Dio, cioè il ritenere che Dio esista o non esista, ha significato molto relativo. Ciò che viceversa secondo me ha importanza è la scala dei VALORI morali. E' questo il vero progresso della soggettività, della coscienza e del pensiero, che alla fine si traduce in ESSERE (passando dall'opinione alla forma mentis e alla vita vissuta: nell'amore del prossimo l'uomo DIVIENE soggetto morale e raggiunge Dio); si traduce, dicevo, in ESSERE  e in AZIONE MEDITATA E VOLUTA IN CONFORMITA' DI ESSI PRINCIPII. E' qui che si gioca oggi come oggi, qui sul pianeta Terra, la partita dell'evoluzione spirituale di cui parlavo.
38
postato da scheggia52, il
Scusate se mi intrometto nelle vostre dotte dissertazioni, ma Giacomo mi affascina e trovo molto interessanti i vostri pensieri. Solo che non ho capito o interpreto male un pensiero di Pino: ma credi nella reincarnazione? Come cattolico o come libero pensatore?
Mi pare che santa madre chiesa non sia molto d'accordo con questa teoria, cara ai buddhisti.
37
postato da , il
Spiegami meglio questo pensiero, Flavia: mi interessa.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti

Questo sito contribuisce alla audience di