Commenti a L'amore che voglio di Giuseppe Freda


13
postato da Trishtil, il
. Ho la  sensazione che questa poesia non centra molto con la formazione culturale di Giuseppe (formazione indubbiamente molto superiore alla media che assume quell’inesauribile vena poetica, sinonimo di archetipo.Detto questo, però, questa poesia non entra nemmeno nella categoria “Frasi sdolcinate da baci perugina” non perchè non è inerente al tema, perchè lo è,  indubbiamente c’è molto amore in questi versi anche se in chiave “Vorrei” ma “non ho in questo momento”.da qui il titolo, “L’amore che voglio” dove si usi  keyword fuorvianti, che vanno decodificate o quanto meno non prese alla lettera scontatamente.  L’amore c’è ma è estremamente diramato, poliforme, assimilato a molto altro che Giuseppe ha incontrato nel suo vivere, assorbito e trasformato in tracce sotto forma di versi. 15 versi, forse un po poco  per conferire ad essa (poesia)una corposità letteraria rimarcabile – dalla struttura semantica molto uniforme, prettamente legata al verso libero senza rima, che risulta quasi sempre armoniosa e gradevole da leggere costruendo una ritmica equilibrata e, appunto, lessicalmente eufonica.Ottimo il  modo diverso di ricostruire il percorso di scelta che compone la poesia   e come un incentivo per proseguire nella lettura interpretativa (vedi, l’amore, fantasia,il sorriso), si scoprono simili a quelle sottaciute per remore arcane. Non mi allungo di più sapendo che correro il rischio di non rivolgermi mai più la parola da parte di Giuseppe ;)))) . Dimenticavo voto 7,5
12
postato da Trishtil, il
Non mi manda il commento completo quindi lo divido in due.
11
postato da , il
Messaggio per Agatina Sonaggere, Luisa e Barbara Brussa: nel corso di una correzione (cancellazione e sostituzione) della mia risposta al commento di Silvana Stremiz, con ogni probabilità ho cancellato inavvertitamente la mia risposta ai vostri commenti. Con messaggio privato sto per pregare lo staff, se possibile, di ripristinarlo.
10
postato da , il
Grazie, Molly, per il tuo commento.
Semplicità, serenità... spesso abitano là dove mai si potrebbe immaginarle: nei linguaggi più "forbiti", nelle filosofie più "fantastiche", nelle persone più "complicate"....
Anche sul pianeta Marte, perché no.   : ))))))))))
9
postato da , il
Ti ringrazio, Silvana, dell'apprezzamento.
Quanto alla poesia di Dana, un'esclusione ci poteva anche stare,
volendo proprio attenersi ad uno stretto rispetto delle regole del concorso.
Ma questo rispetto... non vi è stato, per i seguenti motivi:
- sono state ammesse addirittura poesie non attinenti al tema, trovando poi l'escamotage di affidarne l'esclusione, con il mancato ingresso in finale, al voto popolare (un po' come accordare l'ammissione al concorso in Magistratura anche a chi non abbia la laurea, demandando poi al giudizio sui singoli componimenti il riuscire a scoprirlo o meno:); si poteva allora operare analogamente quanto alla lunghezza, o quanto meno avvertire Dana, prima dell'esclusione, di allungare i versi facendoli rientrare nei limiti (abbiamo visto ammesse "poesie" che avevano "versi" di 3 o 4 righe!! : ))))
- la seconda fase del concorso doveva terminare, da regolamento, il 19 febbraio, e invece è terminata il 22;
- i risultati dovevano essere annunciati Mercoledì 21 Marzo, Giornata Mondiale della Poesia, e, dopo un silenzio assordante, sono stati invece annunciati Domenica 25 Marzo, quinta di Quaresima;
- insieme alla pubblicazione dei risultati dovevano essere pubblicati i verbali, che invece chissà perché saranno pubblicati il 27;
- addirittura un giurato, dando prova di grande interesse per il suo incarico, ha fatto pervenire il suo giudizio oltre i termini (ed aveva avuto un mese di tempo per... pensarci ed esternarlo!!! E il sito ne ha pazientemente atteso il voto!!!  : )))
   In sintesi e in conclusione, il mio pensiero è il seguente:
- La validità di questo sito è nella sua vocazione tecnologica, che lo rende capace di mettere in contatto persone ed idee. Onore e lode alla genialità e competenza di Andrea Baron.
- In questo contesto, è semplicemente GRANDIOSO affidare alla giuria popolare degli iscritti al sito un diritto di voto: se si facesse così per gli iscritti alle liste elettorali quanto alle votazioni sui singoli provvedimenti legislativi e regolamentari, elimineremmo dalle nostre vite una infinità di insulse e vendute facce di cu*o che indegnamente (almeno nella maggior parte dei casi) ci rappresentano.
- Per me, ciò che davvero conta (e che davvero rientra nella vocazione di questo sito), è il giudizio popolare: e la mia umile ed anonima poesia, forse proprio perché anonima, a disdoro di molte altre è entrata in finale.
- Di più non bramo.  : )))
- Di quant'altro, e segnatamente del giudizio della "giuria di qualità", del regolamento applicato "a tanto al chilo", e della penna Montegrappa, ebbene, come disse un giorno il grande Giuseppe Catalfamo sulle orme del grandissimo portiere della nazionale Gianluigi Buffon, sinceramente... me ne strafoffo.  : ))))))))))))))))

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti

Questo sito contribuisce alla audience di