Commenti a "Se ci sarà un futuro sarà grazie a persone che..." di Luigi Principe


6
postato da , il
p.s.   ''vada'' instead ''va''
5
postato da , il
Mi intrufolo tra voi per dire la mia, Intanto Luigi con la sensibilità che lo distingue, ha inserito una frase molto bella ma anch'io , pur credendo, anzi sperando ma non troppo, in un futuro d'amore, purtroppo penso il concetto non sia conciliabile con la realtà. Ci sono due distinzioni  da fare
la prima è l'Amore Universale, basta tendere l'orecchio verso la Siria per capire che è un' utopia completa. Il mondo ha sempre e solo sperato nell'amore ma non l'ha mai applicato è evidente che nella natura umana altri fattori incidono in modo opposto. La seconda cosa riguarda il lavoro. Lasciando perdere il volontariato, che è una parentesi a parte, non credo che lavorare solo per amore sia giusto. Ogni lavoro va retribuito giustamente e meritocraticamente, oltre che per ovvie ragioni anche per un senso di giustizia sociale. Altra cosa è la fortuna la capacità di riuscire a scegliere o trovare un lavoro a noi affine, allora lo si potrà svolgere con meno spirito di sacrificio producendo oltre miglior soddisfazione per noi stessi, anche una qualità migliore del lavoro prodotto.
In quanto a Berlusconi, pur rispettando democraticamente chi lo ha eletto, preferisco stendere un velo pietoso , pensando che in qualche modo abbia rappresentato anche me come Italiana.
4
postato da , il
Bella la mia Miriam ingenuotta!!!
3
postato da , il
Io ho conosciuto tanta gente che faceva il proprio lavoro con amore, alla perfezione, senza minimamente pensare al rapporto impegno necessario/profitto. Ciò è tipico di tutti o quasi tutti gli artigiani di una volta (ivi inclusi professionisti e VERI uomini di scienza:  il lavoro di un professionista o di un uomo di scienza, infatti, altro non è che un lavoro artigianale, perché ogni figura è un fatto). Bella gente. Oggi ce n'è meno che ieri, ma finché ci sarà gente così avremo un futuro.
    Se invece si parla di "politica" fatta per amore... no, almeno all'attuale stato della nostra evoluzione non è realistico. Una politica "per amore" presupporrebbe che tutti si amassero: in caso contrario, i politici che tentassero di praticarla sarebbero visti da tutti come poveri illusi, imbroglioni o corrotti, e non avrebbero seguito alcuno.
    Tanto per fare un esempio: Berlusconi ha creato il Milan di Gullit e Van Basten, si è distrutto la vita per salvare l'Italia, ha fatto di tutto (solo per amore) per dare una mano a tante belle figliole, eppure più di metà degli italiani è contro di lui !!!! (almeno, così sembra... :(((
    ... O no???  : ))
2
postato da , il
Il pensiero che ha dato vita a questa frase è molto più semplice di quello che sembra. Io intendevo dire semplicemente che uno dei mali del nostro tempo è che il mondo è in mano a lobby di potere e governanti che pensano, fanno e dicono cose in base ad una logica di profitto e basta. Tipo... che so... le guerre? Ma porca pupazza, le guerre si fanno con le armi. Se nazioni che hanno nella vendita di armi il loro profitto migliore, sarà una fesseria che questi parlano di pace si o no?!

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti

Questo sito contribuisce alla audience di