Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Andrea Manfrè
Un ingegnere si presenta sul posto di lavoro. È il suo primo giorno. Il principale gli mette una scopa in mano e gli dice: "Ecco, questa è una scopa, come prima cosa potresti dare una spazzata all'ufficio". L'ingegnere replica: "Una scopa? Ma guardi che io sono un ingegnere!" E il principale: "Hai ragione, scusa, vieni di là che ti faccio vedere come funziona"...
Vota la frase umoristica: Commenta
    Scritta da: Andrea Manfrè
    La FIAT invia alcuni ingegneri in Giappone per vedere come si realizza la Qualità Totale. Visitano le enormi e modernissime catene di montaggio robotizzate e vedono gli operai che lavorano meticolosamente. Notano anche che alla fine della catena di montaggio un operaio chiude un gatto vivo dentro a ogni bagagliaio e chiedono allora il perché di tale strano comportamento. Viene spiegato loro che se il giorno dopo il gatto è ancora vivo l'auto non è perfettamente a tenuta stagna e deve essere ricontrollata. I tecnici della FIAT tornano in Italia e mettono a frutto quanto hanno imparato. Dopo un anno i giapponesi vengono in Italia per vedere come sono stati applicati i principi della Qualità Totale. Visitano le catene di montaggio automatizzate e robotizzate e... notano che in fondo alla linea di montaggio un operaio infila un gatto in ogni macchina. Incuriositi chiedono il motivo di tale azione e viene risposto loro: "Se domani il gatto non c'è più cerchiamo il buco!"
    Vota la frase umoristica: Commenta
      Scritta da: Andrea Manfrè
      Un ingegnere, un fisico e un matematico sono rinchiusi ognuno in una stanza con una scorta di scatolette di cibo, ma senza apriscatole. Dopo un mese le porte delle tre stanze vengono aperte. L'ingegnere è bello grasso e tutte le scatolette sono state aperte. Alla richiesta di come abbia fatto, risponde che ha usato la fibbia della cintura per farsi un apriscatole. Anche il fisico se l'è cavata: circa la metà delle scatolette è stata aperta. La sua risposta alle domande dei ricercatori è un lungo panegirico a base di "Applicando il vettore forza alla... ", "considerando l'energia potenziale del contenuto della scatoletta"... Comunque in realtà le scatolette sono state aperte a furia di botte sul muro. Infine è aperta la porta della stanza del matematico: questi è paurosamente magro e denutrito; tutte le scatolette sono chiuse. Il poveraccio ne tiene una nella mano rinsecchita e la regge a pochi centimetri dal viso, la fissa con occhi spiritati e mormora: "Supponendo, per assurdo, che sia aperta"...
      Vota la frase umoristica: Commenta