Scritta da: Alessandra Lanza
Una notte un padre di famiglia porta il figliolo a letto, gli rimbocca le coperte, gli chiede se vuole qualcosa e visto che il bambino non vuole niente se ne va in camera a rilassarsi.
Dopo due minuti, però, il bambino grida:
- Papà, mi porti un bicchiere di latte?
E il papà:
- No, adesso è troppo tardi.
Dopo un altro paio di minuti.
- Papà, mi porti un bicchiere di latte?
- No, adesso è troppo tardi. Se lo ripeti ancora vengo lì e ti dò due scapaccioni.
Allora il bambino grida:
- Papà quando vieni qui a darmi i due scapaccioni mi porti anche un bicchiere di latte?
Anonimo
Vota la frase umoristica: Commenta
    Scritta da: Giuseppe Lamberti
    Al ritorno sui banchi di scuola l'alunno N. S. alla domanda: "hai svolto i compiti assegnati per le vacanze?" Risponde: "no professore in quanto ho professato la vittoria del campionato del mondo di calcio in tutte le Piazze d'Italia come affermò il ct azzurro Marcello Lippi, e per ritornare a scuola ho tralasciato le Piazze della Valle D'Aosta". Chiedo seri provvedimenti.
    Anonimo
    Vota la frase umoristica: Commenta
      Scritta da: Duca Francesco
      Poco prima della fine delle lezioni, durante lo scompiglio generale Francesco U. e M. B. sono sgattaiolati nell'ufficio del preside accendendo il microfono e urlando a tutta la scuola con il sottofondo dell'inno italiano: "Popolo Italiano! Questa orrenda dittatura è finita ed adesso fuggite finché siete in tempo!"
      Purtroppo prima che qualcuno riuscisse a fermarli sono fuggiti dalla scuola con gli alunni che cantavano l'inno italiano ancora in sottofondo.
      Anonimo
      Vota la frase umoristica: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di