Racconti di Mariella Buscemi

Psicologa/Autrice, nato domenica 3 gennaio 1982 a Enna (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritto da: Mariella Buscemi

Mi piacciono le cose piccole

Mi piacciono le cose piccole e guardate da pochi occhi, quelle che non se le fila nessuno, ma che hanno ogni genere di particolarità e che si lasciano ricordare. Quei piccoli antri di paese, squarci improvvisi capeggiati da archi con le pietre in bella vista che s'innestano alla strada... [continua a leggere »]
Mariella Buscemi
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Mariella Buscemi

    Naufraghi

    La mia prima immagine, la mia prima pelle del mattino, il contatto leggero, l'odore intenso. Ed è sorriso. Mi rimetto per un attimo giù, voglio concedermi uno spazio mio all'interno dell'isola mentale che m'appartiene da sempre; non ho mai permesso a nessuno di fare incursione, custodendola... [continua a leggere »]
    Mariella Buscemi
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Mariella Buscemi

      Odiata Me

      Cara me. Stupida me. Odiata me. Mi scrivo. Ti scrivo. In questo dialogo interiore che imbastisco con me stessa, in questa schizofrenia che mi dissocia, nulla potrei, totalmente e visceralmente, amare ed odiare di più al contempo. Stasera, ho deciso di darti contro, di farti star male, ma non... [continua a leggere »]
      Mariella Buscemi
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Mariella Buscemi

        Reumatismo emotivo

        Al chiasso di fantasmi e ricordi s'oppongono il silenzio e l'assenza. Il margine, l'orlo, il precipizio.
        Presento al mondo un reumatismo emotivo e una gotta ai piedi dell'amore. Ho amato tutti i miei lutti e ancòra li amo, benché tumefatti e in necrosi di memorie e mani. Il male ha quella...
        [continua a leggere »]
        Mariella Buscemi
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Mariella Buscemi

          Somministrarsi illusioni al bisogno

          Stretta nella mia scatola di ossa e carne a violentarmi le unghia e farmi ballare davanti agli occhi della mente legioni di personaggi che mi tengano compagnia. Sono i miei non-compagni di viaggio, fantasmi dalle caratteristiche assortite e verosimili. Vederne le sembianze, sentirne il timbro... [continua a leggere »]
          Mariella Buscemi
          Vota il racconto: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di