Scritto da: Marco Teocoli

Un amore impossibile, o quasi

Capitolo: 06
Il mattino successivo mi alzai prestissimo, non avevo dormito, e davo pure fastidio con i mie continui movimenti nel letto. Mi feci una doccia lunghissima, per riprendermi.
Durante la colazione sollecitai più volte i figli e la moglie affinché finissero presto per uscire da casa. Avevo tanta...
[continua a leggere »]
Marco Teocoli
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Marco Teocoli

    Un amore impossibile, o quasi

    Capitolo: 07
    Uscii di casa per andare in banca dissi, prima che finisse il turno di apertura pomeridiana.
    Andai direttamente allo studio, spedito come un missile.  La mia BMW 1150 GS pur essendo ingombrante, quel giorno mi ha fatto ricredere. Salivo e scendevo dai marciapiedi per accorciare o per evitare...
    [continua a leggere »]
    Marco Teocoli
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Marco Teocoli

      Un amore impossibile, o quasi

      Capitolo: 08
      Meraviglia delle meraviglie. Avrei potuto gridare al centro del mondo per dire a tutti la gioia che provavo nel leggere la sua risposta. Il contatto era stabilito.
      Fu come quando nella mattina del 12 dicembre 1901, Guglielmo Marconi dopo molti vani tentativi installò una grande antenna alta 120...
      [continua a leggere »]
      Marco Teocoli
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Marco Teocoli

        Un amore impossibile, o quasi

        Capitolo: 09
        La stradina che conduceva al box non mi aspettava con la sbarra alzata. Dopo le 22:00, per decisione dell'amministratore del condominio, la sbarra è abbassata per impedire l'accesso ai non autorizzati. La proposta di mettere il cancello con apertura automatica è stata deliberata da pochi giorni... [continua a leggere »]
        Marco Teocoli
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Marco Teocoli

          Un amore impossibile, o quasi

          Capitolo: 10
          Il primo raggio di sole non aveva ancora illuminato l'uscio della porta della mia camera da letto che si affaccia su un ampio balcone. Ero in giro per casa a rovistare fra la biancheria.
          Presi gli indumenti idonei per uscire con la moto di buon'ora. Nonostante l'alba faceva sperare in una...
          [continua a leggere »]
          Marco Teocoli
          Vota il racconto: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di