Racconti di Francesca Alleva

Scrivere, nato a Milano (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritto da: Francesca Alleva

Nuvole

I cieli con le nuvole ci fanno rendere conto di quanto le imperfezioni, a volte, siano la cosa migliore. Spesso, in una volta totalmente azzurra, lo sguardo si perde, gli occhi bruciano. Quando ci sono le nuvole, invece, candide o grigie che siano, lo sguardo trova appigli, si ferma, fantastica... [continua a leggere »]
Francesca Alleva
Composto sabato 29 giugno 2013
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Francesca Alleva

    Ombra

    Non condivido l'entusiasmo della gente, invidio la loro facilità nell'apparire e nel non nascondersi quando io darei qualsiasi cosa per passare inosservata, per non far rumore, per non avere un profumo, una voce alta per natura, dei passi che echeggiano.

    Il massimo che riesco a fare è mettere...
    [continua a leggere »]
    Francesca Alleva
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Francesca Alleva

      Perché sono Acida.

      Sapete perché sono acida? Sapete perché sono stronza, rispondo male, sono scostante, a volte un po' cinica? Perché credo. Credo nell'amore a prima vista, credo nell'amicizia vera, credo che certe cose possono avvenire perché ci si è trovati, credo nella sincerità delle persone, credo nelle buone... [continua a leggere »]
      Francesca Alleva
      Composto sabato 10 novembre 2012
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Francesca Alleva

        Perché sono brani di me, come di pelle, ma di psiche.

        Li chiamano brani spesso, i testi scritti, come si chiamano i brani di carne. Mi ci sono soffermata. Brani. Nel mio caso, ho deciso, li chiamerò sempre così. Perché sono brani di me, come di pelle, ma di psiche. Alcuni sono pezzi di tutto ciò che sono. Quasi sineddoche, una parte, per il tutto... [continua a leggere »]
        Francesca Alleva
        Composto mercoledì 1 maggio 2013
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Francesca Alleva

          Polvere

          Io immagino di fini o di inizi, di episodi e spezzoni. Non ho fini e inizi, non ho episodi collegati, non ho fili. Ho sprazzi di luce solare in camere d'ombra polverose. Non illuminano tutto, illuminano un pezzo, una piccola area. Però sono lì eh, quei raggi, sembrano solidi, come quando... [continua a leggere »]
          Francesca Alleva
          Vota il racconto: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di