Racconti di Carlos Ruiz Zafón

Scrittore, nato venerdì 25 settembre 1964 a Barcellona (Spagna)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi.

Scritto da: V. Pecherskaya

L'ombra del vento

"Mi rimangono uno, forse due mesi di vita, se sono fortunato. Uno di noi deve uscire vivo da qui, Juliàn. Tu hai più possibilità. Non so se troverai Penelope, ma Nuria ti aspetta." "Nuria è tua moglie." "Ricordati del nostro patto. Quando morirò, tutto quello che è mio sarà tuo..." "... eccetto... [continua a leggere »]
Carlos Ruiz Zafón
Composto sabato 29 settembre 2012
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: V. Pecherskaya

    Le luci di Settembre

    Un'eternità fa, nei peggiori giorni della guerra, ho fatto un sogno. Tornavo a camminare sulla Spiaggia dell'Inglese con te. Il sole tramontava e tra la bruma si scorgeva l'isolotto del faro. Tutto era come prima: la Casa del Capo, la baia... perfino le rovine di Cravenmoore oltre il bosco... [continua a leggere »]
    Carlos Ruiz Zafón
    Composto martedì 31 luglio 2012
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: V. Pecherskaya

      Le luci di settembre

      Quel giorno stesso tornerò alla stazione di Austerlitz e prenderò il treno per la Normandia, come dieci anni fa. So che mi aspetterai e so che ti riconoscerò tra la gente, come ti riconoscerei anche se fossero passati mille anni. Lo so da molto tempo. [continua a leggere »]
      Carlos Ruiz Zafón
      Composto martedì 31 luglio 2012
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: V. Pecherskaya

        Le luci di Settembre

        Ismael lo prese tra le braccia e lo avvicinò al letto. Mentre lo faceva, la vista di un volto pallido e triste lo colpì come una pugnalata. Ismael osservò da vicino Alma Maltisse. I suoi occhi tristi lo fissarono, perduti in un sonno da cui mai si sarebbe potuta svegliare.
        Una macchina.

        Ismael...
        [continua a leggere »]
        Carlos Ruiz Zafón
        Composto martedì 31 luglio 2012
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: V. Pecherskaya

          Le luci di Settembre

          Si incamminò verso il luogo da cui proveniva la voce. A poco a poco i suoi occhi percepirono una sagoma su una poltrona. Lazarus. Ma c'era qualcosa di strano nel suo volto. Simone si fermò.
          "È una maschera" disse Lazarus.
          "Per quale motivo?" Domandò lei, sentendo svanire vertiginosamente la...
          [continua a leggere »]
          Carlos Ruiz Zafón
          Composto martedì 31 luglio 2012
          Vota il racconto: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di