Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Vera Somerova

Nato a Brno (Repubblica Ceca)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Umorismo.

Scritta da: Vera Somerova
Cattiva ragazza,
cosa vorresti fare?
Giocare con i sentimenti?
Nel mare affogare?

Cattiva ragazza,
tu non hai pietà,
ti vesti da pazza,
non vuoi serietà...

Cattiva ragazza,
ascolti la musica
ed ogni cosa poi,
la vedi comica...

Cattiva ragazza,
fammi capire
se piangi o ridi?
Ti vorrei rapire
e portarti con me
sulle ali della libertà,
dove il mondo dorme,
dove esiste la pietà,
dove è ancora lecito
piangere d'amore...
Toccare l'infinito
e denudare il cuore...

Cattiva ragazza,
fanciulla invecchiata,
sei una brutta razza,
da sempre innamorata...

Cattiva ragazza,
hai promesso e giurato,
che mai un'altra volta
avresti amato!

Cattiva ragazza
vorrei saperti spietata,
colma di odio acre,
altera e desiderata...
Non cadere ancora
tra le mani di un uomo,
tu, una fragile anfora,
la guglia sopra il duomo...

Oh, cattiva ragazza,
invoca il tuo Dio,
e posa la tua bocca
sopra quel cuore mio!

Io, cattivo ragazzo
io, l'uomo navigato,
io che poi mi incazzo
perché non ho amato...
Oggi ti guardo solare
ed i miei sentimenti
come il ghiaccio polare,
come un nido di serpenti,
dentro mi annientano tutto!
Me, l'uomo ormai finito,
ragazzo cattivo e brutto
dal tuo amore sconfitto...

Cattiva ragazza,
perdonami, se vuoi...
e stringi le mie mani
e domandami un poi...
Forse c'è un domani...
tra me e te...
tra di noi...
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Vera Somerova

    Guardami

    Guardami
    Guardami!
    Non mi vedi?
    Io sono la tenda
    che scosti con la tua mano
    per guardare il cielo...
    E sono il cuscino sul divano,
    e sui tuoi occhi sono il velo
    del sonno improvviso...
    E sono la lacrima
    che ti scende sul viso...
    quando stanco e solo
    lavori e mediti...
    Guardami!
    Sopra di te io volo!
    Dei tuoi disegni inediti,
    mi beo golosamente...
    E nel mio guscio poi
    mi riempio la mente
    del tuo dolce sguardo...
    Guardami!
    Dimmi quello che vuoi!
    Innamorami!
    Io... innamorata
    ti guardo...
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Vera Somerova

      Era lì sola

      Era lì sola...
      un desiderio in testa...
      La mente che vola
      a quel che le resta...
      Era lì... sola...
      ed intorno la gente
      che pregava per lei...
      Era lì... sola...
      ed invocava gli Dei...
      Era lì impaurita
      e forse intenerita...
      Un groppo in gola
      ed in mano una pistola...
      Era lì... vendetta nel seno
      Era lì... colma di veleno
      Era lì... come in un film giallo
      attendere che un gallo
      gridi ancora il suo canto mattutino...
      Era lì... davanti a casa di un cretino...
      Era lì... preda e predatore
      Era lì... in attesa da ore
      Era lì... e sperava in chissà cosa
      Era lì... in mano una rosa...
      Una rosa ed una pistola
      ed il solito groppo in gola...
      Era lì... una donna tanto bella
      Era lì... lei... cenere di una stella
      e negli occhi la luce che brilla...
      Solo riflessi di quella pistola...

      e prese la rosa e la mise per terra...
      Lei, orchidea cresciuta in una serra...
      Chiuse gli occhi e per l'ultima volta:
      Pianse... bestemmiò...
      Si dette della stolta...
      e poi quella vita che credeva scempia
      ad un colpo affidò...
      e si sparò nella tempia...
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Vera Somerova

        Poesia

        Poesia...
        Dell'anima melodia
        Profumo d'infinito
        Il pianto mai sopito
        Poesia...
        divorante angheria
        Maschera d'arlecchino
        Cinguettio del cardellino
        Poesia...
        Esilarante eresia
        Gara senza traguardo
        Bestemmia
        priva di riguardo.
        Poesia...
        Un'incipiente pazzia
        Crudeltà del foglio bianco
        Affanno del cuore stanco
        Poesia...
        Fustigante furia
        Un ricordo attempato
        Un ricamo raffinato
        Poesia...
        Un'illuminata follia
        Un seme che nasce
        in terra brulla
        Un chiodo
        piantato
        nel muro del nulla.
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Vera Somerova
          Il fumo grigiastro di una sigaretta
          un tango bramoso balla nell'aria...
          Il tuo viso su una fotografia
          mi conferma che non hai fretta
          di uscire dalla mia vita vuota...

          Ah, quanto è desolante
          quell'attesa da mendicante!

          Io tento di sopravvivere...
          Nell'anima spalmo la marmellata
          e sopra metto una fetta di prosciutto...
          Quella di mirtilli...
          l'ho sempre odiata...
          Un pezzo di pane e rifinisco il tutto
          con una torta ed una bottiglia di vino...
          Nel miele impasto le mie pene
          e sdraiata osservo la chioma di un pino...
          Non so ancora se tagliarmi le vene
          per assaporare che dalle mie ferite
          gocciola il sangue colorato di rosso...
          e vorrei urlare un insensato verbo...
          e vorrei fuggire più lontano che posso...
          Vorrei non avere il rancore che ti serbo...

          Con una voce d'argento vorrei pregare...
          Io... una poiana che non sa più volare...
          Vota la poesia: Commenta