Scritta da: Urszula Gajowniczek
Vorrei andare con voi, a fare un passeggiata,
sfiorare la vostra mano
in nubi reali ascoltare suoni di violino
essere una consolazione per voi, il sole e la gioia
oasi di pace di acqua viva in un dono fatto dal più puro bianco
condividere tutto
voglio essere per voi un fiore che fiorisce sempre in un giardino di calde parole
voglio credere ancora nelle favole...
Urszula Gajowniczek
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Urszula Gajowniczek
    Vieni con me dove i fiori hanno una voce
    vieni con me dove si possono raggiungere le stelle
    vieni con me dove il sole è qualcuno
    vieni con me dove i pianeti dormono vicino sogni
    vieni con me dove c'è pace eterna
    dove si può ammirare il mondo incantato
    dove si sente la linfa del canto
    vieni con me li
    dove il vento gioca con le gocce di pioggia
    vieni con me ad amare il mondo...
    Urszula Gajowniczek
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Urszula Gajowniczek

      Notte

      Nella povertà della notte,
      soltanto la luna sembra assomigliarti,
      Chiaro della luna che accarezza il mio viso.
      Quel viso così distante, doloroso, quasi morto.
      E se fosse potresti accarezzarlo con una mano.
      così senza dirmi niente anima mia volevi rubare.
      E quello che mi rimane è il chiaro della luna che riflette tristezza perché sei così distante.
      Resta con me dolce luce di speranza.
      Urszula Gajowniczek
      Composta sabato 12 febbraio 2011
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di