Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: ODIOSA

Verrò

Verrò da te senza bagaglio,
con le mie scarpe rotte
e tra le labbra il sapore del mare.
Verrò da te volando
tra le nuvole dei sogni perduti
calpestando le attese insperate.
Verrò da te con la veste rattoppata di stelle
butterò la maschera, soffierò via la cenere
e tra il luccichio del cielo.

Il tuo respiro mi ridarà la vita.
Composta martedì 2 agosto 2016
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: ODIOSA

    Ombra

    Ti incontrerò nei miei sogni,
    chiuderò gli occhi,
    accarezzerò il tuo viso
    e dolcemente sfiorerò le tue labbra.

    Nel sonno invocherò il tuo nome
    ed il mio corpo, nel vortice
    della passione,
    si vestirà della tua ombra.

    Nel buio della notte
    vivrò per rincorrere
    la morsa delle tue braccia
    ed giorno mi ritroverà sulla spiaggia

    mentre con la sabbia dei ricordi
    disegnerò il tuo volto.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: ODIOSA

      Mio padre

      I grandi rami della quercia
      inondavano il sentiero
      della loro ombra
      ogni giorno
      un profumo immenso
      avvolgeva vorticosamente
      il mio cammino
      instancabilmente il custode
      vigilava sul suo
      immenso tesoro
      e come un bocciolo
      che stringe a sé
      i suoi petali
      e piano si schiude
      alla luce del sole
      così mio padre
      mi offriva alla vita
      con i suoi valori.
      Composta lunedì 13 settembre 2010
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: ODIOSA

        A Pietro pescatore

        Pesca nel profondo del mare
        estirpa le erbe cattive
        che ne intorbidiscono il fondo
        spargi la polvere di stelle
        che illumina le lucciole
        sentinelle dell'Universo

        Pesca nell'oscurità della mia anima
        fà che nasca corallo
        e sboccino le gemme
        dal buio dei miei tormenti
        lascia che l'arcobaleno
        sia il sorriso del mio domani.
        Composta martedì 7 settembre 2010
        Vota la poesia: Commenta