Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Steve BOTTY

Pelle nuda di speranza

Mentre il mulino
macina il grano dei giorni
sfoglio ultimi  petali
di rosa  d'autunno
che lascio cadere
per non smarrire
la via del ritorno
 
Nascondo in spirali di vento
frammenti di luce
 
Giovani  sandali
che dal nulla
sollevano  polvere di sogni.
 
Pelle nuda di speranza
L'emozione del primo turbamento
 
Percorro  la strada
che ti ha portato
tra le mie braccia
 
Senza respirare
con la testa nell'acqua
prima che  il tempo lentamente
mi soffochi la vita.
Vota la poesia: Commenta