Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Stefano Medel

Odore di primavera

È primavera,
la natura è di nuovo desta,
i prati hanno l'erba nuova,
verdeggiante e
lussureggiante;
il cielo si fa terso,
con qualche nube maligna,
che porta pioggia primaverile;
i trattori sarchiano i campi,
ed iniziano i lavori agricoli,
a spron battuto;
gente che và in bici, a frotte,
che passeggia;
odore nuovo di primavera.
Composta martedì 6 maggio 2014
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Stefano Medel

    La notte è un abisso

    La notte,
    è un oscuro avello,
    un antro
    di abisso,
    di infinite insonnie;
    il tempo non passa mai,
    mi contorco in cerca dell'oblio del sonno,
    che non viene;
    la notte è un abisso,
    di sogni infranti
    e ricordi dolenti,
    mentre il giorno è lontano,
    mentre hai voglia d'un caffè,
    e di mangiare;
    occhi pesanti,
    mente fiacca;
    la notte è un abisso.
    Composta venerdì 2 maggio 2014
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Stefano Medel

      Che cos'è la solitudine

      La solitudine,
      genera solo altra solitudine;
      la solitudine non è una vittoria,
      non vince nessuno;
      non è neanche libertà,
      la solitudine,
      ti frega,
      e ti riempie di dolore,
      di malinconia,
      di ansia,
      dis conforto;
      e sei solo,
      come un gatto randagio,
      che gira guardingo e sospettoso,
      e n on si fida di nessuno;
      la solitudine,
      è dolore,
      la libertà che ne viene,
      è ben poca cosa.
      Composta mercoledì 30 aprile 2014
      Vota la poesia: Commenta