Scritta da: Stefano Medel

E scusatemi sono poeta

E sono un po' pazzo,
e un po' artista,
un po' ciarlatano
e letterato,
e scusatemi vado di fretta,
c'è il popolo che mi aspetta;
e ne ne frego delle regole,
e vivo la mia libertà,
che per me artista è tutto,
senza libertà non c'è arte,
non c'è vera poesia,
e il pensiero deve essere libero;
e dei luoghi comuni,
delle convenzioni,
me ne importa nulla;
e scusatemi sono poeta.
Stefano Medel
Composta giovedì 7 maggio 2015
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Stefano Medel

    Libertà che è libertà

    Faccio quello
    Che mi va,
    anche quando non
    mi è concesso,
    me ne frego,
    ed invento anche bugie,
    per fare a modo mio;
    vivo e voglio, la mia libertà;
    libertà che cerco,
    che penso,
    che ho dentro,
    libertà, che è libertà.
    A volte dei bastardi,
    a parlarmi sulla schiena;
    penso per me
    e me ne frego di tutti,
    e cerco la mia libertà,
    libertà,
    che è libertà.
    Stefano Medel
    Composta venerdì 1 maggio 2015
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di