Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Stefano Medel

Strano amore

Strano questo nostro amore,
un po' accidentato,
un po' incasinato,
a volte sei strana,
o ti chiudi in te stessa,
questo amore per te,
un po' strano,
un po' incredibile,
un po' incasinato,
quanto tempo è passato,
ma ancora ti amo come la prima volta,
ancora per me, sei una scoperta,
e non mi stanchi mai;
ancora mi dura,
questo amore strano per te.
Composta mercoledì 31 agosto 2016
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Stefano Medel

    Ultima serata di fine estate

    Finalmente l'imbrunire,
    che porta il fresco dopo
    la calura,
    le giornate sono ancora lunghe,
    ma settembre è vicino,
    uno spiffero di brezza estiva,
    fa correre sulla strada,
    un mucchio di foglie secche e gialle,
    e qualcosa mi ricorda l'autunno,
    col vento che spazza il fogliame,
    non so perché,
    queste foglie
    mi riportano alla stagione autunnale,
    sarà perché
    il mese sta finendo;
    si vedrà.
    Composta domenica 28 agosto 2016
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Stefano Medel

      Questo amore che non è come vorrei

      Ti sto vicino uno sputo,
      ti guardo negli occhi a lungo,
      ma sei lontana con lo sguardo,
      a che pensi non si sa,
      cos'hai non lo dici,
      sei assillata,
      nervosa e non sai perché,
      questo amore che non è mai
      come vorrei,
      come mi immagino,
      e vorrei urlarti,
      la mia voglia di amore,
      vorrei baciarti,
      parlarti,
      ma tu sei assorta,
      e non ti accorgi di niente;
      questo amore così,
      così difficile a volte.
      Composta sabato 27 agosto 2016
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Stefano Medel

        Cicala finché non muore il giorno

        Sei una cicala,
        non ti fermi mai,
        non rifletti,
        non ti curi troppo di nessuno,
        e uno vale l'altro,
        e lasci tutto com'è,
        come un a cicala,
        vai,
        incurante di tutto,
        pensando solo a te,
        alla libertà,
        ai tuoi bisogni,
        i tuoi guai,
        e sei sempre in
        in qualche casino,
        a volte sparisci,
        e non so nulla,
        cicala vai.
        Composta venerdì 26 agosto 2016
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Stefano Medel

          La mia storia con te

          Quanto tempo è passato,
          quanta acqua sotto i ponti,
          stare con te è
          stata un'incredibile avventura,
          che ancora dura,
          tra alti e bassi,
          casini e guai,
          e ancora adesso mi stupisci,
          ancora adesso,
          mi sorprendi,
          ancora ti amo,
          come la prima sera,
          la mia storia con te,
          hai riempito la mia vita,
          e hai cambiato tante cose;
          togliendomi dalla solitudine,
          di giorni morti
          e noiosi,
          e pomeriggi tristi
          e interminabili,
          la mai storia con te.
          Composta sabato 20 agosto 2016
          Vota la poesia: Commenta