Questo sito contribuisce alla audience di

Mi venderò

Non vi favorirò che dolori
da questa mia natura infame
che non si vince.

No alle recite
e chinare la testa
di me, mia patibolo.

Da un perpetuare
eremita in mezzo alla calca
toccata, non vista.

Forse sono folle
di eccessi di malumori
forse non sono qui.

Mi venderò ai mercenari
che hanno avuto cavillo
inventandomi.

O mi incamminerò ai limiti
di non so quale paese
bagagli di ombre, scorrere senza tempo.
Vota la poesia: Commenta

    Sempre scegliere

    Non mi drogo perché
    una persona a metà
    non ha il piacere di essere.

    Non mi drogo perché
    un cuore a metà
    non ha il piacere di amare.

    Non mi drogo perché
    una testa a metà
    non ha il piacere di decidere.

    Voglio imparare ad amare quel filo sottile
    che divide tra oggetto e soggetto
    e voglio sempre scegliere
    i percorsi da fare
    lungo la strada.

    Viverla fino in fondo
    sogni tramati alla realtà
    costruire anche con mattoni di burro
    bellissimi castelli colorati.
    Vota la poesia: Commenta

      È grande la mia sete

      È grande la mia sete
      Non si esaurirà di liquori
      né di poveri amori
      voglio neve sciolta
      sulle guance arrossate
      che il fresco biancore
      battezzi tutti i miei colori
      custoditi nella memoria
      solo acqua di mare
      solo acqua di torrente
      solo acqua di lago
      solo acqua di pioggia
      come la tua acqua
      mi disseterà.
      Nel prossimo giorno
      non si inaridirà l'animo
      nulla seccherà vicino
      fino a che chiare
      scorreranno anche lontano.
      Vota la poesia: Commenta