Ruberò un uomo

Ruberò un uomo, so che c'è
nel disegno naturale
di vagheggi veri.

Che mi accompagni d'inverno
quando i pomeriggi sono grigi
lungo gli argini umidi.

Aspettare nel punto più alto
scelto solo per me
la nascita di una sola alba.

Prima cospargere di petali
il mio letto.

Rinventarmi piccina
col buio annunciato
al telefono buonanotte.

Ai piedi di un camino fervido
da solo, sappia
leggere le mie poesie.

Qualche volta
mi porti un fiore.

Saper ridere insieme
e insieme lasciarci
ai cari silenzi.
Sonia Ceretini
Vota la poesia: Commenta

    Ti vedo

    Da tempo non so distinguere emozioni
    so scrivere però i pensieri
    ti vedo che forgi cupo
    vedo il tuo sguardo inquietante
    vedo l'arte che ti abbraccia
    sento il tuo desiderio dell'immutabile
    sento che graffi mordi la vita
    ma vedo che sai lisciare i giorni
    oggi mi turba come ti vedo
    mi turba come ti sento
    mi turba come ti ascolto
    e sei come sei
    mi spaventa.
    Sonia Ceretini
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di