Poesie di Silvana Stremiz

Nato martedì 12 luglio 1960 a Port Arthur (Canada)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Silvana Stremiz

Hay palabras...Hay silencios...

Hay huecos que llenan las palabras,
otros que cavan las palabras.
Hay silencios que soy un regalo,
otros que matan que no tienen sentido.
Hay palabras justas, palabras equivocadas,
palabras dichas o calladas para no hacer mal.
Palabras esperadas, suspiran.
Hay palabras...
Hay silencios...
Un "yo soy" faltado,
un "me siente" no pronunciado.
Un "suspendido" no llenado.
Hay silencios què esperan la llegada de una explicación
para poder apagar el tormento de aquellos porque sin sentido.

Ci sono vuoti che le parole colmano,
altri che le parole scavano.
Ci sono silenzi che sono un dono,
altri che uccidono che non hanno senso.
Ci sono parole giuste, parole sbagliate,
parole dette o taciute per non fare del male.
Parole attese, sospirate.
Ci sono parole...
Ci sono silenzi...
Un "ci sono" mancato
un "mi dispiace" non pronunciato.
Un "sospeso" non colmato.
Ci sono silenzi
che attendono l'arrivo di una spiegazione
per poter spegnere il tormento di quei perché senza senso.
Silvana Stremiz
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Silvana Stremiz
    È strano come giunga la pace
    dopo tanto tempo
    e tanto tormento,
    fra tante spine e tanto fango.

    È strano
    come un sorriso possa infiltrarsi
    e cambiare il momento
    e come inaspettatamente
    si modificano i pensieri
    e la nebbia di un'intera vita si alzi
    lasciando posto alla chiarezza.

    È strano come il tempo riprenda a scorrere
    lasciando il passato alle spalle
    quasi come se il suo dolore non ti appartenesse.

    È strano, ma a volte accade così...
    In un giorno qualsiasi mentre il passato
    sta tentando di ucciderti
    i ricordi migliori prendono il sopravvento
    e inizi a "non sentire" più "quella fitta" dentro di te.
    Silvana Stremiz
    Composta domenica 30 giugno 2013
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Silvana Stremiz

      Laddove non vorrei...

      Ti sento
      nelle viscere dell'anima,
      laddove nascono i sogni
      e il desiderio prende
      il sopravvento
      consumando la passione
      bruciando la ragione.
      Ti sento
      laddove non vorrei
      laddove non posso
      laddove ti voglio
      laddove non sai
      laddove tutto è incomprensibile
      laddove vola un sogno
      e un brivido travolge.
      Ti sento come mare in tempesta
      laddove nascono le emozioni
      e vivono "i peccati"
      che solo Dio può vedere.
      Ti sento dentro fino in fondo
      senza un perché né una ragione
      tra le viscere dell'impossibile.
      E... Dio come ti vorrei.
      Silvana Stremiz
      Composta sabato 1 giugno 2013
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Silvana Stremiz

        Pensieri di te

        È bello pensarti e saperti impossibile
        far volare un sogno che non atterrerà mai
        vedere un desiderio fiorire
        laddove abitavano le lacrime.

        È bello pensarti e saperti in essere
        ascoltare il brivido di un'emozione
        sentire la pace abbracciare l'anima
        senza chiedermi alcun perché

        è bello pensarti senza una ragione
        con il solo piacere di saperti
        irrompere in pensieri improvvisi
        che non parlano d'amore, ma parlano di te.
        Silvana Stremiz
        Composta sabato 1 giugno 2013
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di