Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Sebastiano Trovato

Agente di Commercio, nato sabato 31 ottobre 1959 a Catania (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Proverbi.

Scritta da: S. Trovato

Il vento

Soffia il vento oggi
girandole di mulinelli
spostano foglie morte
che volteggiano
giocando coi bimbi.
Si rincorrono folate bizzarre
mentre voci di donne
echeggiano richiami.
Da casa i pargoli
attraverso la finestra
scrutano estasiati
il muoversi dell'aria
ascoltano
il melodico suono
dell'infrangersi del vento.
Un'orchestra di suoni
accompagna
l'andar via del tempo.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: S. Trovato

    Notte di San Lorenzo

    La luna splende
    s'illumina di luce,
    come prima donna,
    stasera domina
    il cielo stellato.
    Sfolgorii e scintillii
    s'alternano, impongono
    il loro fascino.
    Un gioco di luci
    brilla nel cielo
    mentre gocce di stelle
    scendono veloci,
    sono attimi gioiosi.
    Gli occhi scrutano,
    ancora,
    ammirano, ancora,
    cercano l'estasi.
    Una stella cadente
    appaga la vista
    e il desiderio.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: S. Trovato

      La mamma mia

      L'amor di mamma
      è la vita stessa.
      Niuno potrà donar
      tanto splendore
      ritrovar affetto e calore.
      Rimembro il tuo respiro
      acerbo frutto depredato
      in un dì mesto e scellerato.
      La vita a Dio affidasti
      e di pace t'adornasti
      per riposar serena
      dopo anni tristi.
      Andasti via lontana
      da questa vita austera
      che ti plasmò e mutò.
      Non eri più te stessa
      ma sempre resterai
      la mamma mia
      che immane amai.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: S. Trovato

        L'immagine riflessa

        Dolci momenti
        delicati istanti
        ovra di gesta melodiche
        e pacati sorrisi.
        Ove posasti lo sguardo
        con sublime dolcezza
        sussurrando parole suadenti.
        L'immagine tua
        riflessa nello specchio
        sconvolse il mio animo
        di tanta bellezza.
        Domo ti strinsi al mio petto
        sfiorando le tenue labbra
        bramanti d'amore.
        La visione è ancora riflessa
        a ricordo di virtù e giovinezza
        per non scordar mai
        la tua immagine impressa.
        Vota la poesia: Commenta