Eppur amore è

il silenzio è angoscia
l'assenza è castigo
è dolore
è paura

giunsero giorni tristi
duri come l'acciaio
e quelli a venire
nascondono luce e speranza
punti di contatto effimeri...
eppur amore è

trasparente
brillante
verecondo
infinito
sincero
pulito

nella ferita dell'offesa
nella purezza del pianto
in uno sguardo incrociato
in un bacio sognato e mai dato...
eppur amore.
Salvatore Sciandra
Composta lunedì 11 novembre 2013
Vota la poesia: Commenta
    Riapparvero i mille figuri
    Soldati del Giusto
    Sguainate le spade fendono l'aria
    Disprezzo e miseria nelle loro parole
    Dolci pozioni e promesse di morte
    Si cerca di Achille la presa di Teti

    Ignudi amanti gemelli
    Senza rimorsi e vergogna
    Seguite di Pizia il cammino
    Apollo ne ignora l'oracolo
    Se presagio di triste destino.
    Salvatore Sciandra
    Composta domenica 10 novembre 2013
    Vota la poesia: Commenta
      E Ade lasciò l'ade
      Invisibile agi occhi di Eros
      Indossò il suo elmo di pelle
      Sibila la lingua di mille serpenti
      Cerbero morde presunti peccati
      Nemesi insegue l'ingrato
      Dispensa sciagura al malvagio
      Rende giustizia alla sorte.

      Squarci di drappo di nero velluto
      Forcipe aguzzo negli anfratti del cuore
      Troppo dolore per questo amore.
      Salvatore Sciandra
      Composta sabato 9 novembre 2013
      Vota la poesia: Commenta
        Contro Crono
        Impari la lotta d'uomo
        Pura follia pensare alla contesa
        Ate, scaglia la tua freccia!
        Colpisci la mente
        Regalale l'attimo
        Io non mi opporrò
        Con Morfeo governerò il sogno
        Fantaso lascerò alle porte.

        Palinuro non lascia il timone
        Compagno di viaggio fedele
        Traccia dei due amanti il percorso
        cosa c'è oltre la collina
        Cosa oltre il cielo offeso
        Oltre il suo colore perso?

        Schegge impazzite di pensiero
        Nuvole senza luce
        Di respiri soffocati e densi
        ed è subito angoscia
        Tanato mi traccia il cammino.
        Salvatore Sciandra
        Composta venerdì 8 novembre 2013
        Vota la poesia: Commenta
          Personaggi di un sogno
          Così presto vicini
          d'improvviso occhi desti
          Bagliori di luce come muraglia cinese
          Il Niente confonde le carte
          Il Tutto si veste del Nulla
          Personaggi ignudi e maschere buie
          Il Presto fatica a trovare il suo porto
          tutto così presto

          Il filo è sottile ma esiste
          E della nave tiene gli ormeggi
          Ambigue maglie slabbrate
          Il tessitore ne ha confuso le trame
          Arianna piange Teseo
          E pianto d'amore?
          Dionisio guida il suo carro
          Pronto a guarirne il dolore.

          Sonno
          quiete di ogni cosa
          Pace dell'animo
          Che disperdi gli affanni e rianimi i corpi
          Fa che dalla porta d'avorio
          Non esca un sogno non vero
          Fa che il sogno abbia forma
          Silenti
          Uomini e Dei piegano il capo.
          Salvatore Sciandra
          Composta giovedì 7 novembre 2013
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di