Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Salvatore Coppola

Nato a Agrigento (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Proverbi.

Scritta da: Salvatore Coppola

Immagine d'amore

Vorrei averti accanto anima mia,
anche solo per guardarti.
Così come la primavera...
vederti fiorire accanto a me,
inebriare i miei sensi...
e perdermi tra le gocce di eternità,
racchiuse nei tuoi occhi.
Mentre le tue mani affusolate,
sfiorano le mie socchiuse labbra
e dipingono sulla tela ciò che sarà
l'immagine di un eterno amore!
Composta venerdì 24 settembre 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Salvatore Coppola

    Il mare come me...

    Blu come gli occhi di un padre.
    Verde come gli occhi di una madre.
    Profondo come i miei pensieri.
    Azzurro come il cielo su di me.
    Incantevole come i miei sogni.
    Immenso come il mio desiderio.
    Buio come un angolo di me.
    Freddo come il mio carattere.
    Tempestoso come le mie esperienze.
    Salato come le mie lacrime.
    Io come il mare, il mare come me!
    Composta venerdì 24 settembre 2010
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Salvatore Coppola

      Il sogno d'amore...

      Quanta gioia mi dai splendido amore...
      vedo i tuoi occhi brillare al tramonto.
      E quando la luna vi si rispecchia...
      ed il loro blu si confonde con il cielo,
      non immagini quante cose mi vengono alla mente;
      Isole deserte, luoghi lontani, paradisi sperduti...
      sogni che si cullano nel silenzio del tuo cuore.
      Anche il tuo viso mi rammenta dolci ricordi,
      finiture di lineamenti gentili, palpabili delicatezze,
      paragonabili solo, alla luce del sole
      al luccicare della luna e delle stelle.
      Ti penso. Sento una lacrima che scivola sul mio viso
      e rimango fermo, impassibile e triste,
      sofferente in essa, vedo svanire
      il sogno della mia vita. L'Amore!
      Composta venerdì 24 settembre 2010
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Salvatore Coppola

        Uomo...

        Uomo crudele, malvagio.
        Svegliati dall'incoscienza...
        e dalla cattiveria che ti circonda!
        Tu pensi di vedere, e invece sei accecato
        dalla tua presunzione.
        ... Voglio solo dirti che se un giorno capirai i tuoi sbagli,
        e se solo ti togliessi il velo che hai sempre davanti agli occhi
        alla mente, al cuore, forse piangeresti per essere stato così duro.
        Se solo tu riuscissi a comprendere cos'è la gioia...
        riusciresti a leggere in essa tutto l'Amore e lo splendore
        che la natura, meravigliosa, ha voluto donarci! di (S. Coppola)
        Composta venerdì 24 settembre 2010
        Vota la poesia: Commenta