Scritta da: Sabrina

BASTA.

Basta essere giudicata, continuamente.
Basta essere calpestata, nella mia dignità.
Basta con gli attacchi, bassezze continue e sempre più infide.
Basta con le meschinità: la sincerità ricambiata con le menzogne.
Basta con tutta questa voglia di farmi male: ho solo scelto la mia strada.
Basta con tutta questa violenza: il male genera solo altro male.
Basta ingoiare bocconi amari: ne sono sazia e sono stufa.
Basta ingiustizie: posso cadere in ginocchio, ma in un attimo mi rialzo.
Basta con i tentativi di spegnermi dentro: risorgo dalle mie ceneri.
Basta con il voler interferire nella mia vita: non lo permetto più a nessuno.
Le brutte esperienze mi hanno reso più forte.
Il passato ha aumentato la mia voglia di futuro.
La sofferenza è stata trasformata in forza
e ha scolpito il mio cuore, di donna e di madre.
Sabrina Ducci
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Sabrina

    Il gelo

    Lento, inesorabile e grigio,
    un triste manto
    scende e mi avvolge
    e, sola, in silenzio
    scruto e cerco
    nell'assenza di luce
    uno spiraglio di sole,
    un alito di vita.

    Veloce,
    respiro quest'aria
    sporca, densa
    e carica di fumo,
    satura di polvere,
    scorie e macerie,
    sogni e illusioni,
    ridicoli,
    fantocci di paglia
    che in un attimo atroce
    un artiglio animale
    ha lacerato e distrutto.

    Fa freddo,
    brividi di gelo
    corrono sulla mia pelle,
    entrano dentro
    e mi invadono,
    giù nel profondo...
    il cuore rallenta,
    si chiude e combatte
    contro frecce di ghiaccio
    che puntuali e precise
    arrivano e colpiscono,
    veloci e senza pietà.

    Frenetica,
    la mente analizza,
    osserva e compone
    pensieri, progetti
    ricordi e sensazioni
    e riesce
    finalmente a creare
    un valido mezzo
    per arrestare
    il gelo che avanza.

    Nel silenzio che mi avvolge
    lentamente mi spoglio
    di amarezze ed inquietudini
    macerie e paure...
    e un sorriso
    mi illumina il viso,
    come l'alba del giorno,
    nell'attimo in cui
    la vita ritorna
    a scorrere in me
    e mi scalda di nuovo.

    Sola, stanca e ferita,
    ma serena e sicura
    mi copro e mi vesto
    di speranza, fiducia
    e di voglia di vita
    mentre,
    ogni atomo del mio essere
    grida all'intero Universo:
    "sono qui,
    sono viva
    e ciò che
    non mi ha ucciso finora
    mi ha solo reso più forte!"
    Sabrina Ducci
    Composta domenica 20 aprile 2014
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Sabrina

      Amore grande

      Amore grande,
      Amore puro
      che cresce e si nutre
      di te e di me,
      di ciò che siamo,
      di quello che eravamo.

      Amore,
      che si rafforza
      nei nostri scontri
      e si esprime
      nei nostri incontri,
      diventa più intenso
      nei momenti di gioia
      e combatte
      nelle giornate più oscure.

      Amore forte
      come il sole in estate,
      arde e brucia la pelle...
      incontenibile,
      come il mare in tempesta
      che tutto investe
      e porta via con se!

      Amore puro
      come un raggio di luna
      che dona luce
      e vince l'ombra della notte
      e delicato,
      come un fiore
      che con grazia si schiude
      per accogliere
      le nostre anime unite.

      Amore,
      che prende vita
      dalle nostre vite,
      dai nostri corpi
      si nutre di passione
      e si disseta
      nella magia di un bacio.

      Amore che splende
      e si riflette
      nella limpidezza
      dei nostri sguardi
      che si incontrano
      e nel bagliore
      delle anime
      che si accarezzano.
      Sabrina Ducci
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Sabrina

        Con te

        Voglia di amarti
        di fare, progettare e creare,
        di stringerti forte
        e aprire il mio cuore...
        Voglia di fissarti negli occhi,
        accarezzarti le mani
        e insieme parlare
        di ciò che è oggi
        e ciò che sarà domani.

        Voglia di averti vicino,
        sfiorarti la pelle
        girarmi verso di te
        e con un brivido poi dirti "Ti Amo",
        mentre,
        l'Amore mi colma di gioia
        ed il cuore esulta
        al solo pensiero
        di condividere il nostro destino.

        Voglia di essere forte,
        per cullare e difendere
        questo nostro amore,
        e, chiudendo il mondo fuori,
        semplicemente, lasciarsi andare...
        e insieme sentire la gioia entrare nei cuori,
        lo spazio ed il tempo svanire
        mentre le anime, unite,
        abbracciandosi ci inondano
        di teorie di luci infinite!
        Sabrina Ducci
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di